F1 | Pirelli, Isola sul prossimo round di Silverstone: “Asfalto e meteo saranno le incognite principali”

"Silverstone è stato riasfaltato recentemente e sarà molto interessante vedere quanto questo potrà influire sui tempi sul giro", ha affermato

Pirelli porterà in pista le mescole C1, C2 e C3
F1 | Pirelli, Isola sul prossimo round di Silverstone: “Asfalto e meteo saranno le incognite principali”

Tutto pronto in casa Pirelli per il prossimo Gran Premio di Gran Bretagna, decimo appuntamento di questo mondiale 2019 di Formula 1. Dopo la grandissima varietà strategica apprezzata in Austria, Pirelli porterà le mescole C1, C2 e C3 sul tracciato del Northamptonshire. Una scelta più conservativa, dovuta soprattutto alle caratteristiche del circuito inglese.

Silverstone, ricordiamo, è uno dei layout più stressanti per quello che riguarda i carichi laterali, ragion per cui sarà estremamente importante valutare il comportamento delle gomme già a partire dalle prime libere in programma venerdì mattina.

“Il tracciato di Silverstone è stato riasfaltato recentemente e sarà molto interessante vedere quanto questo potrà influire sui tempi sul giro, rendendo questo circuito probabilmente ancora più veloce”, ha affermato Mario Isola.

“Le tre mescole nominate sono le stesse del 2018 proprio per rispondere al meglio ai carichi laterali, tra i più elevati di tutta la stagione così come su altri circuiti quali Spa-Francorchamps e Suzuka”, ha proseguito.

“Il nuovo asfalto e il meteo imprevedibile saranno le due incognite principali di questo weekend. Per i Team sarà quindi ancora più importante del solito raccogliere il maggior numero di dati possibili nelle prove libere, in modo da definire al meglio la strategia di gara”, ha concluso.

CURIOSITA’ SU SILVERSTONE
*Le curve veloci sono sicuramente il tratto distintivo di Silverstone, e in particolare la sequenza Maggots-Becketts-Chapel, affrontata dai piloti al massimo e che impone quindi carichi continui sui pneumatici.

*L’intero circuito è stato riasfaltato recentemente per rimuovere alcuni dossi e migliorare il drenaggio. Ciò potrebbe portare a un ulteriore abbassamento dei tempi sul giro, con l’attuale record in qualifica in 1m25.892s stabilito nel 2018 da Lewis Hamilton.

*Silverstone enfatizza soprattutto i carichi laterali, rispetto a trazione e frenata, anche se sono presenti alcuni tratti più lenti e tecnici come l’Arena. Per questo motivo è necessario un set-up di compromesso tra le diverse componenti. È un circuito sul quale è possibile sorpassare, ma non così agilmente.

*Il meteo britannico è sempre molto imprevedibile e nel weekend di gara può passare da sole a pioggia torrenziale, com’è avvenuto in passato.

*Nel 2018, i team hanno utilizzato strategie a una e due soste, in una gara condizionata in modo inusuale dai due periodi di safety car. I piloti che si sono fermati due volte hanno sfruttato la seconda safety car per la sosta, come il vincitore Sebastian Vettel.

F1 | Pirelli, Isola sul prossimo round di Silverstone: “Asfalto e meteo saranno le incognite principali”
1 (20%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. Zac

    8 luglio 2019 at 23:46

    I carichi laterali(Fy) non sono sono carichi longitudinali(Fx).

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati