Formula 1 | GP Azerbaijan, Isola sull’appuntamento di Baku: “Circuito piuttosto vario”

"I periodi di safety car, sempre possibili su questo tracciato, possono diventare un’opportunità in ottica strategica", ha proseguito

Pirelli metterà a disposizione delle squadre le mescole C2, C3 e C4
Formula 1 | GP Azerbaijan, Isola sull’appuntamento di Baku: “Circuito piuttosto vario”

Tutto pronto in casa Pirelli per il prossimo Gran Premio d’Azerbaijan, quarto appuntamento di questo mondiale 2019 di Formula 1.

Dopo la buone gestione del week-end in Cina, infatti, il gommista italiano è pronto ad affrontare l’interessante sfida del Baku Street Circuit, tracciato che racchiude in se tantissime curve lente, soprattutto nel secondo settore, e una serie di staccate violentissime anticipate da lunghi rettilinei.

Pirelli, ricordiamo, ha scelto le gomme C2, C3 e C4 per questo fine settimana sulle sponde del Mar Nero.

“La sfida maggiore a Baku è quella di trovare il giusto bilanciamento tra asse anteriore e posteriore in modo da far lavorare i pneumatici nella corretta finestra d’utilizzo”, ha rivelato Mario Isola, responsabile F1 e Car Racing di Pirelli. “È un circuito piuttosto vario, con un rettilineo lungo quasi due chilometri e alcune curve molto tecniche”.

“I periodi di safety car, sempre possibili su questo tracciato, possono diventare un’opportunità in ottica strategica”, ha proseguito. “Le tre mescole nominate, C2, C3 e C4, dovrebbero adattarsi al meglio alle caratteristiche di questo tracciato, dove si svolge una delle gare più difficili da prevedere. È il circuito cittadino più insolito, con velocità elevate e il secondo giro più lungo dell’anno”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati