F1 | Michael Masi sui weekend di gara da tre giorni: “E’ il format che preferisco”

"Vogliamo continuare a lavorare in questa direzione", ha concluso

F1 | Michael Masi sui weekend di gara da tre giorni: “E’ il format che preferisco”

Negli ultimi mesi si sta discutendo di tantissime cose nell’ambiente Formula 1: innanzitutto, i regolamenti che dovrebbero essere approvati per il 2021 sono ancora in fase di elaborazione e modifica (siamo già in ritardo, ndr). Si è parlato anche di un nuovo format per le qualifiche, con alcune mini race al sabato ma fortunatamente questa soluzione è sulla via della bocciatura (non c’è unanimità, qui l’approfondimento), mentre in passato è stata proposta una sorta di compressione del weekend di gara, con l’effettiva scomparsa del giovedì, giornata dedicata a media e sponsor e una rielaborazione del venerdì. Michael Masi, direttore di gara della Formula 1 subentrato al compianto Charlie Whiting da Melbourne, vorrebbe mantenere l’attuale format, rimanendo anche sulla stessa lunghezza d’onda di Ross Brawn, che nei giorni scorsi si era espresso in tal senso. La compressione del fine settimana di Suzuka dovuta al tifone Hagibis, che ha visto la cancellazione delle FP3 e lo spostamento delle qualifiche a domenica mattina ha scombussolato il lavoro di tutti. Alcuni l’hanno trovato positivo, per altri invece il troppo caos non ha giovato alla causa di qualche team.

“Il gruppo Formula 1, insieme ai promotori, discuterà in futuro in merito al format degli eventi – ha detto Masi a Crash.net. Lavoreremo uniti per vedere quale tipologia di weekend può adattarsi al meglio, adesso non mi va di fare speculazioni. Credo che alcuni si siano divertiti nell’avere il giorno libero, ma per il futuro preferirei di gran lunga avere il fine settimana composto da tre giorni, come accade adesso, vogliamo continuare a lavorare in questa direzione”.

F1 | Michael Masi sui weekend di gara da tre giorni: “E’ il format che preferisco”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati