F1 | Mercedes, Wolff: “Credevo nella feroce rivalità tra compagni, invece mi sbagliavo”

Il team principal non rimpiange gli screzi interni tra Hamilton e Rosberg e la scelta di ingaggiare Bottas

F1 | Mercedes, Wolff: “Credevo nella feroce rivalità tra compagni, invece mi sbagliavo”

La visione della squadra di Toto Wolff è radicalmente cambiata con l’arrivo in Mercedes di Valtteri Bottas. Lo ha raccontato lo stesso team principal della scuderia tedesca ad Autosport: “Nico (Rosberg) ci ha messo di fronte ad un destino già segnato, non c’era stata nemmeno una discussione su un suo possibile ritiro dalle corse. Così è stato difficile trovare il pilota giusto: ci siamo concessi un po’ di tempo per decidere ma alla fine abbiamo fatto la scelta corretta. In passato ho sempre creduto che una feroce rivalità tra compagni di squadra fosse una cosa positiva per il team, perché spingeva l’un con l’altro i piloti. La lezione che ho imparato è che probabilmente non è vero: c’è bisogno di due compagni di squadra che si esibiscano ad un livello elevato e che si spingano l’un con l’altro in macchina, ma la rivalità non deve traboccare in polemiche fuori dall’auto.

La scelta di sostituire Nico Rosberg con Vallteri Bottas, secondo Wolff, si è rivelata dunque azzeccatissima: “La mentalità e il rapporto tra i due ci hanno reso più forti, hanno creato un ambiente aperto e onesto. Le dinamiche tra Valtteri e Lewis ci hanno fatto sviluppare la vettura in modo molto efficiente e ci hanno fatto vincere due campionati, quindi neanche per un secondo mi dispiaccio per dove siamo oggi”.

Federico Martino

F1 | Mercedes, Wolff: “Credevo nella feroce rivalità tra compagni, invece mi sbagliavo”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. michele

    20 gennaio 2018 at 14:20

    Se avesse telefonato a Paolo Fox prima, già avrebbe risolto da un pezzo.

    Capricorno e Vergine sono il top come coppia.

    Si compensano perfettamente e soprattutto sono due segni di Terra. Molto concreti. Quasi amanti.

    Diverso il rapporto Capricorno Cancro, che c’era prima.

    Seppur si attraggono, sono spesso scintille. I capricci del Cancro, non creano troppo equilibrio con il Capricorno.

    Il Capricorno risulta quasi sempre vincente contro il Cancro, a meno che le circostanze siano troppo sfavorevoli per il Capricorno…

    E’ chiaro che Toto non ha scelto Bottas per il segno zodiacale di Hamilton.

    L’ha scelto perché anche lui è un Capricorno (dico Toto), e ci va perfettamente d’accordo.

    Lui non lo sa, ma non ha scelto Bottas solo per le prestazioni. Anzi forse quelle sono il meno.
    E’ che Toto va perfetto con la Vergine, come ci va anche Lewis. Sono due Capricorno (12 gennaio Toto, 7 gennaio Lewis).

    La fortuna per la Mercedes è stata questa.

    Per il futuro una telefonata a Fox, senz’altro sarà una mozza molto azzeccata.

    • michele

      20 gennaio 2018 at 14:34

      E’ ovvio che questa è la mia opinione, non quella di Paolo Fox.

      Però credo che forse non mi sono allontanato troppo dalla realtà.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati