F1 | McLaren, Seidl: “Sainz non può guidare la Ferrari nei test per giovani piloti”

Per il team principal della McLaren il problema non si pone proprio, perché i regolamenti sono chiari

F1 | McLaren, Seidl: “Sainz non può guidare la Ferrari nei test per giovani piloti”

Ha fatto molto discutere la deroga concessa dalla FIA a Fernando Alonso, campione quarantenne che avrà l’occasione di provare la Renault negli Young Driver Test di Abu Dhabi, quelli riservati appunto a giovani piloti che non corrono in F1 o che non hanno preso parte a più di due GP iridati. La deroga potrebbe riguardare anche Sebastien Buemi e Robert Kubica, rispettivamente per Red Bull e Alfa Romeo. Si tratta comunque di piloti che non hanno disputato la stagione di F1 da titolari.

Situazione ben diversa per Carlos Sainz, impegnato con la McLaren, per il quale è molto più complicato ottenere il permesso per assaggiare la sua prossima monoposto, la Ferrari. Sul punto, l’attuale team principal di Carlos, Andreas Seidl, è categorico: Sainz non può guidare la Ferrari ad Abu Dhabi perché il regolamento non lo consente.

“I regolamenti sono piuttosto chiariha affermato SeidlNon vedo possibilità per Carlos di guidare la Ferrari nei test di Abu Dhabi. Noi ben consci che non potevamo girare con un pilota in attività abbiamo deciso di rinunciare a questi test. Non credo che le cose siano cambiate, non abbiamo motivi validi per fare questo test. E’ un test per giovani piloti, non credo proprio che Sainz possa ottenere il permesso di guidare la Ferrari. Le regole sono chiare e andrebbero rispettate”.

La McLaren, in effetti, non potrà far guidare Ricciardo, che avrebbe avuto lo stesso interesse di Sainz nel lavorare con la sua nuova squadra. Qualora però lo spagnolo ottenesse l’ambito permesso per scendere in pista con la Rossa prenderebbe il posto uno tra Antonio Fuoco o Robert Schwartzman, più probabilmente del primo.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati