F1 | McLaren, Seidl ringrazia la squadra: “E’ stato uno dei migliori test”

"L'impegno del team ci ha permesso di completare questa sei giorni di test a Barcellona", ha dichiarato il Team Principal

Mclaren protagonista con Sainz e Norris a Barcellona
F1 | McLaren, Seidl ringrazia la squadra: “E’ stato uno dei migliori test”

Andreas Seidl ha promosso a pieni voti il lavoro svolto dalla McLaren in questi test pre-season sul tracciato del Montmelò. Al termine della sei giorni di verifica, Lando Norris e Carlos Sainz hanno raccolto numerosi dati sulla MCL35, aspetto che permetterò alla squadra di indirizzare lo sviluppo per i primi round del prossimo mondiale 2020 di Formula 1.

“Test pre-stagionali completati”, ha dichiarato Andreas Seidl. “Per noi è stata una buona e produttiva seconda settimana di lavoro, con molti giri coperti. “Durante la settimana abbiamo introdotto una serie di nuove componenti che hanno funzionato come previsto. Le indicazioni sono variante nel corso delle giornate, soprattutto dal vento, ma alla fine siamo riusciti a raccogliere tanti buoni dati in condizioni diverse”.

“E’ stato uno dei migliori test svolti dalla squadra”, ha proseguito il Manager. “Abbiamo mostrato una forte affidabilità e in generale portiamo a casa preziose informazioni per lo sviluppo. Andiamo verso Melbourne sentendoci preparati per l’inizio della stagione, con buone. formazioni sulle aree in cui dobbiamo spingere l’acceleratore. Sapevamo che il 2020 sarebbe stata una stagione altamente competitiva e questi test non hanno fatto altro che rafforzare questa idea. La competizione è molto vicina e in fan possono aspettarsi una battaglia serrata”.

Conclusione sui ringraziamenti alla squadra: “Voglio ringraziare tutta la gente che ha lavorato in fabbrica e in pista. Il loro impegno ci ha permesso di completare con successo questi sei giorni di test. Ringrazio inoltre Renault per lo sforzo e i nostri piloti, Carlos Sainz e Lando Norris, per i tanti giri effettuati con la MCL35”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati