F1 | McLaren, Lando Norris: “Gara dura, ma soddisfacente”

"Ho preso le giuste decisioni e ho mantenuto il sangue freddo" ha rivelato il pilota inglese che conquista il secondo podio in carriera

F1 | McLaren, Lando Norris: “Gara dura,  ma soddisfacente”

Lando Norris si prende la rivincita sulla qualifica di ieri, conquistando ad Imola il suo secondo podio in carriera. Senza il tempo cancellato durante il Q3, Norris sarebbe partito dalla terza posizione, davanti a Max Verstappen. Invece, al via, è settimo; nonostante alcuni problemi in partenza, il pilota McLaren torna a mostrare l’incredibile ritmo della MCL35M fino a quando, alla diciassettesima tornata, il team non chiede a Daniel Ricciardo di cedere la posizione proprio a Norris, in quel momento più veloce. Alla ripartenza dopo la bandiera rossa è terzo e sceglie di montare la mescola più morbida: riesce a tenere testa a Leclerc per quasi trenta giri, fino a quando la furia Lewis Hamilton non torna a prendersi ciò che gli spetta: cede il secondo posto, ma conquista un podio super meritato, che mostrano quanto sia lui sia la McLaren siano cresciute.

Ovviamente sono molto felice di aver conquistato il podio. Una gara perfetta da parte mia e del team. Credo di aver guidato molto bene, ho preso delle buone decisioni, ma non è stato facile – ha spiegato Lando – la prima parte di gara è stata davvero dura. Ci sono stati contatti, la partenza non è stata pulita, ma ho tenuto il sangue freddo. Sono rimasto concentrato, perché a volte devi aspettarti delle bandiere rosse o Safety Car e credo che molte opportunità possano presentarsi. Quindi, mi sono. concentrato e sono riuscito a tornare davanti. 

Ci sono stati un paio di contatti o errori da parte dei piloti davanti a me, eravamo pronti ad approfittarne, e poi abbiamo preso la giusta decisione di montare le soft fino alla fine per sorpassare Leclerc – continua Norris – siamo quasi riusciti a tenerci la seconda posizione. E’ stata una gara dura, ma molto soddisfacente per me e sopratutto per il team, quindi li ringrazio per aver portato nuovi componenti, per aver lavorato sodo sulla vettura in fabbrica, migliorandola ogni weekend“.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati