F1 | Marko: “Hamilton non è stato penalizzato perché indossava il cappellino rosso”

"Gli stewards non sono tifosi di Max"

F1 | Marko: “Hamilton non è stato penalizzato perché indossava il cappellino rosso”

Il consulente della Red Bull, Helmut Marko, ha espresso il suo disappunto dopo l’ultimo gran premio disputato a Monaco e, come suo solito, non si è risparmiato nel mandare frecciate. 

Lewis Hamilton ha trionfato nella gara di Montecarlo, mentre Max Verstappen ha perso il secondo posto dopo aver ricevuto una penalità di 5 secondi per aver causato un contatto ai danni di Valtteri Bottas nella pit-lane.

Secondo Marko, gli stewards continuano ad avercela con il suo pilota prediletto:

Noi eravamo davanti a Bottas ma evidentemente, Max non può fare molto agli occhi degli stewards, non sono suoi tifosi…”.

Ma la critica di Marko non finisce qui. Secondo lui infatti, Lewis Hamilton avrebbe dovuto essere penalizzato, in quanto a suo dire, dopo l’incidente si sarebbe mosso verso sinistra ed è stato “graziato”, poichè: “indossava un cappellino rosso in onore di Niki Lauda e non era il caso”.

F1 | Marko: “Hamilton non è stato penalizzato perché indossava il cappellino rosso”
3.6 (72.73%) 11 votes
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

3 commenti
  1. Roby Bad

    29 maggio 2019 at 00:26

    Più che davanti a Bottas lo avete sbattuto a muro
    Mentre a Hamilton avete fatto rischiare una vittoria
    Come la gomma posteriore di Lewis non si sia tagliata è un miracolo
    gli stewards sono stati anche troppo gentili con Verstappen

  2. alonsosenna4

    29 maggio 2019 at 04:14

    Ed ecco quà …….io sono ferrarista sfegatato…..ma bottas e di certo anche hamilton nn centrano nulla….alcune volte mi chiedo ma quale hosteria frequenta helmut marco???e dovrebbero incominciare a punire con delle sanzioni certe dichiarazioni…magari tenendolo lontano dai microfoni degli giornalisti x un pò.

  3. Zac

    3 giugno 2019 at 11:34

    Una Marketta.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati