F1 | La FIA vuole chiudere la questione Abu Dhabi in tre settimane

Iniziate le discussioni con le persone coinvolte, decisione entro il 3 febbraio

F1 | La FIA vuole chiudere la questione Abu Dhabi in tre settimane

Il Gran Premio di Abu Dhabi, come facilmente intuibile ha lasciato strascichi non indifferenti. Dopo il ritiro del ricorso della Mercedes, la FIA ha avviato delle indagini interne per approfondire quanto accaduto negli ultimi istanti del finale di stagione, con la ripartenza da Safety Car sotto l’occhio del ciclone, così come la posizione del direttore di gara Michael Masi, purtroppo protagonista con decisioni più che discutibili negli ultimi e decisivi appuntamenti. La Federazione si è data una deadline, ed entro giovedì 3 febbraio prenderà una decisione dopo le dovute analisi, e non si escludono colpi di scena.

L’emittente britannica Sky Sports in questi giorni è molto concentrata sul futuro del Circus, di Lewis Hamilton e di quanto accade in seno alla FIA: “La Mercedes vuole sapere le conclusioni della Federazione in merito agli ultimi giri di Abu Dhabi – ha detto Craig Slater, giornalista di Sky. Per quanto li riguarda, Hamilton ha perso il mondiale a causa di lettura errata delle regole principalmente da parte di Michael Masi, direttore di gara. I lavori sono iniziati lunedì 10 gennaio, cioè a partire da questa data, la commissione della FIA ha iniziato a sentire le persone coinvolte”.

“La FIA mi ha assicurato che non andranno oltre il 3 febbraio – continua Slater. Era una preoccupazione della Mercedes, perché questo avrebbe anche potuto mettere a repentaglio il pre stagione di Lewis Hamilton se non avesse ricevuto determinate comunicazioni, e quindi riflettere e prendere decisioni in merito al 2022. Mi hanno detto anche che l’indagine interna sarà approfondita, obiettiva e trasparente. Dovremmo saperne di più tra tre settimane, ci sarà una riunione del Consiglio Mondiale del Motorsport in quella data e tutti si aspettano una decisione. Il nuovo presidente della FIA Mohammed Ben Sulayem ha preso sul serio la questione, ma è stato difficile perché è entrato in carica soltanto da pochi giorni: è a Ginevra, nella sede della Federazione e sta trattando questa situazione come una questione urgente”.

5/5 - (8 votes)

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati