F1, la FIA vieta l’utilizzo del DRS all’Eau Rouge

F1, la FIA vieta l’utilizzo del DRS all’Eau Rouge

Ai piloti di Formula 1 sarà vietato l’utilizzo del DRS all’Eau Rouge in questo week-end di Gran Premio del Belgio, infatti, dopo le preoccupazioni dal punto di vista della sicurezza, la FIA ne ha vietato l’utilizzo.

Diversi piloti avevano espresso la preoccupazione che potesse essere pericoloso per loro rischiare tentando di eseguire l’Eau Rouge con le ali completamente aperte in qualifica, nel tentativo di guadagnare tempo prezioso.

Un sistema di sicurezza sulle vetture, che chiude l’ala DRS quando il pilota preme il freno, non avrebbe funzionato all’Eau Rouge a causa della sua alta velocità.

Dopo aver ascoltato le preoccupazioni dei piloti, e guardato nel dettaglio i rischi per la sicurezza, la FIA ha scritto alle squadre nel pomeriggio di oggi per dire loro che l’utilizzo del DRS sarà bandito all’Eau Rouge sia nelle libere che nelle qualifiche.

In gara non sarà un problema perché la singola zona di attivazione DRS inizia solo dopo l’Eau Rouge – sul rettilineo dal Raidillon alla chicane Les Combes.

La decisione della FIA per l’Eau Rouge arriva dopo che una richiesta analoga, di mettere fuori legge il DRS nel tunnel di Monaco, è stata accettata all’inizio di quest’anno.

Commentando la decisione della FIA, per Vitantonio Liuzzi l’Eau Rouge non e’ una situazione critica come il tunnel di Monaco.

“Il motivo per cui è stato chiesto di vietare il DRS sotto il tunnel a Monaco, era che un contatto, ruota a ruota sotto il tunnel, avrebbe potuto innescare una situazione davvero critica.”

“Per l’ Eau Rouge è diverso. Ci sono le vie di fuga ed è all’aperto, non esistono un tetto e i piloni. Quindi potrebbe essere il punto per un normale incidente di gara come in qualsiasi altro posto.”

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

58 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati