F1 | Imola si candida per sostituire il GP di Cina

"È una specie di missione impossibile, ma tutto è possibile se Liberty vuole", ha detto Uberto Selvatico Estense

F1 | Imola si candida per sostituire il GP di Cina

Con la sospensione del Gran Premio di Cina, rinviato negli scorsi giorni a data da destinarsi a causa del coronavirus, il tracciato di Imola starebbe pensando di approfittare di questa opportunità per tornare protagonista nel calendario iridato di Formula Uno. Il circuito emiliano infatti, secondo quanto riportato dalla rivista Autosport, avrebbe già contattato il presidente ACI Angelo Sticchi Damiani per sondare le reali possibilità di un ritorno seppure parziale.

Sarebbe molto difficile organizzarlo, ma la pista è pronta – ha dichiarato Uberto Selvatico Estense, presidente di Formula Imola, intervistato da Autosport -. Possiamo muoverci molto velocemente per ospitare un gran premio come abbiamo fatto in passato. Abbiamo ottenuto l’omologazione per la F1. L’edificio dei box è ok. Penso che ci manchi qualche zona dell’hospitality, ma possiamo organizzare il tutto molto velocemente se necessario”.

Estense ha poi aggiunto: “È una specie di missione impossibile, ma tutto è possibile se Liberty vuole. Sono un sognatore! Ho sempre sperato che questa opportunità arrivasse. Abbiamo l’opportunità di utilizzare la denominazione GP San Marino. Tutti qui faranno il massimo, anche se non penso che sarà sufficiente”.

L’ultima volta che il tracciato di Imola ha ospitato il GP di San Marino è stata nel 2006. A vincere quella gara fu la Ferrari con Michael Schumacher.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. Niente

    Niente

    18 febbraio 2020 at 14:47

    SIIIII.

  2. Zac

    18 febbraio 2020 at 15:03

    Circa 43.000.000$ dovrebbero bastare.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati