F1 | Hamilton: “Sono stato il primo campione proveniente dalla classe operaia”

"Sono orgoglioso di aver spianato la strada agli altri", ha aggiunto

Hamilton ha analizzato il proprio percorso di avvicinamento alla Formula 1
F1 | Hamilton: “Sono stato il primo campione proveniente dalla classe operaia”

Intervistato da Men’s Health, Lewis Hamilton ha parlato del proprio impegno nel social e delle sfide che ha dovuto affrontare nel suo percorso di avvicinamento alla Formula 1, sottolineando come la scalata verso l’olimpo non sia stata affatto semplice, viste le sue origini “operaie”.

L’inglese, ricordiamo, sta dedicando anima e corpo alla lotta contro il razzismo e alle differenze, con una vera e propria campagna sui social. Un’iniziativa avviata dopo i fatti legati a George Floyd e che il sei volte iridato intende continuare anche in futuro.

“Quest’anno potrei raggiungere il record di titoli appartenente a Michael Schumacher? Onestamente non ci penso molto”, ha affermato Lewis Hamilton. “Non voglio che sia una distrazione. Attualmente sono il campione del mondo ma, ogni anno, parto da zero. Sono stato il primo campione della classe operaia in F1. Sono orgoglioso di aver spianato la strada agli altri. ‘Non puoi essere ciò che non vedi’ è una delle mie frasi preferite.”

“Chiunque mi veda sul podio, anche se è un bambino, può essere ispirato a seguire i propri sogni”, ha aggiunto. “Se ciò accadrà, avrò fatto bene il mio lavoro. La diversità è un problema che la F1 deve affrontare. Voglio fare la mia parte per aiutare lo sport a fare progressi, non solo ispirando gli altri, ma anche collaborando per creare più opportunità per le persone di diverse comunità”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati