F1 | Hamilton, 68 pole come Schumacher: “Voglio solo dire grazie”

Lewis eguaglia il tedesco nella classifica dei poleman: "Ho il migliore lavoro al mondo e sono felice di essere qui"

F1 | Hamilton, 68 pole come Schumacher: “Voglio solo dire grazie”

Giornata super speciale per Lewis Hamilton sul circuito di Spa: nel regno di Re Michael Schumacher, il pilota della Mercedes è riuscito a eguagliare il record del tedesco a quota 68 pole position in carriera. A ufficializzare la cosa Ross Brawn che è arrivato dall’inglese, sulla griglia di partenza, per annunciare il record a Hamilton e per portargli i complimenti e i saluti da parte di Corinna, la moglie del 7 volte iridato, che ha incoronato l’inglese in maniera “virtuale”.

“Voglio ringraziare tutti i fan qui, sono straordinari. Ci sono tante bandiere rosse, tanti olandesi, ma ringrazio tutti, non posso credere a quello che ho fatto. Ho il migliore lavoro al mondo e sono felice di essere qui. Sentire il messaggio che Ross Brawn mi ha dato da parte della famiglia Schumacher è stato straordinario. Voglio solo dire grazie“, ha commentato Lewis Hamilton, visibilmente emozionato e con le lacrime agli occhi.

“Abbiamo fatto delle belle vacanze, ora sono fresco e questo è il modo migliore per ripartire. Sarà dura questa seconda metà di stagione, per me e per tutti”, ha continuato l’inglese commentando il ritorno in pista. Oggi però è davvero una giornata speciale e Lewis la ricorderà per sempre: “Onestamente, sapevo che questo numero fosse all’orizzonte e che prima o poi l’avrei raggiunto, ma non ci ho pensato molto per non avere pressione. Ora che ci sono arrivato è sicuramente un posto insolito in cui ottenerlo. Guardare Michael nel 1996 in curva 1 con il motore che vibrava mi ha fatto scuotere la cassa toracica. Ora ritorno qui e sono in pole con questo record… è qualcosa di surreale, incredibile, Michael è una leggenda di questo sport ed è bellissimo essere alla pari con lui”, ha continuato in conferenza stampa ancora incredulo e molto felice.

“È fantastico guidare qui, lo è sempre, ma con la macchina di quest’anno, l’assetto e il bilanciamento è stato ancora più grandioso; mi sono proprio affidato alla macchina. È come se non pensi di poter andare più veloce ma quando succede lo senti come qualcosa di incredibile”, ha concluso Lewis Hamilton.

Fabiola Granier

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. Pingback: F1 Belgio, Hamilton in pole: eguagliato Schumacher - Arcobaleno Sport

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati