F1 | Haas, ufficiale: Grosjean non ci sarà ad Abu Dhabi

Alla guida della VF-20, nell'ultimo appuntamento del 2020, ci sarà nuovamente Pietro Fittipaldi

"Mi mancherà la squadra, ma la sosterrò come sempre", ha sottolineato Grosjean
F1 | Haas, ufficiale: Grosjean non ci sarà ad Abu Dhabi

Romain Grosjean salterà anche l’appuntamento conclusivo di Abu Dhabi, in programma il prossimo 13 dicembre allo Yas Marina Circuit. Il francese infatti, attualmente ancora in Bahrain, tornerà nella sua dimora svizzera per continuare a curare le ustioni che si è procurato nell’incidente che lo ha visto suo malgrado protagonista domenica scorsa sulla pista di Sakhir.

A sostituire nuovamente l’alfiere della Haas, che così non potrà chiudere in pista la sua esperienza in Formula Uno, sarà il brasiliano Pietro Fittipaldi.

È con grande tristezza che non potrò fare la mia ultima gara ad Abu Dhabi e stare lì con la squadra – ha dichiarato Grosjean – Abbiamo provato il più possibile con il medico a recuperare la mia mano, ma il rischio di correre è troppo grande per la mia guarigione e per la mia salute. Quindi è stata presa la decisione di non correre. È una delle decisioni più difficili della mia vita, ma ovviamente è una delle più sagge. Mi mancherà la squadra, ma la sosterrò come sempre”.

Sono naturalmente molto dispiaciuto che Romain perderà quella che sarebbe stata la sua ultima gara con la Haas – ha detto Guenther Steiner – Ma siamo tutti d’accordo sul fatto che debba prendere la migliore decisione per quanto riguarda il suo trattamento e il recupero dall’incidente di domenica scorsa. Romain ha mostrato un coraggio eccezionale e uno spirito straordinario negli ultimi giorni: sappiamo quanto voleva essere in grado di tornare nell’abitacolo della VF-20 ad Abu Dhabi. E tutti noi avremmo voluto che anche lui fosse lì”.

Il team principal della Haas ha poi aggiunto: “Romain ha creduto nel nostro progetto di Formula 1 sin dall’inizio, si è impegnato a guidare per noi prima ancora che avessimo costruito un’auto. Non c’è dubbio sulla determinazione e sull’impegno che ha messo per aiutarci a raggiungere ciò che abbiamo fatto come giovane squadra in Formula 1. Saremo per sempre grati per questa convinzione e impegno. Sono quelle qualità, la sua spinta e ambizione, che sono sicuro lo aiuteranno nel suo recupero. A nome di Gene Haas e mio, insieme all’intero team Haas, auguriamo ogni bene a Romain e un ritorno in piena salute”.


Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati