F1 | GP di Turchia: Juri Vips sarà il pilota di riserva di Red Bull e AlphaTauri

L'estone sostituirà Sebastien Buemi e Sergio Sette Camera, impegnati in altre categorie

F1 | GP di Turchia: Juri Vips sarà il pilota di riserva di Red Bull e AlphaTauri

In una stagione così particolare come quella del 2020, il pilota di riserva è diventata una figura chiave all’interno dei team, non solo per il suo ruolo di preparazione del weekend al simulatore, ma anche per coprire eventuali indisponibilità dei piloti ufficiali. Seppur non fosse propriamente il pilota di riserva del team, quest’anno lo si è visto con Nico Hulkenberg, pronto a prendere le veci di Sergio Perez e Lance Stroll al volante della Racing Point quando quest’ultimi erano indisponibili a causa della positività al COVID-19.

Seppur quelli del team anglo-canadese siano stati gli unici casi effettivi, anche altre squadre sono andate vicine a sostituire i loro piloti ufficiali a seguito di test inconcludenti, come quello di Alex Albon nel fine settimana del Gran Premio dell’Eifel al Nurburgring, poi testato nuovamente e risultato negativo. Per questo avere sempre qualcuno pronto in caso di necessità è estremamente importante. Da questo punto di vista, in casa Red Bull si è assistito ad un avvicendarsi di ruoli, in quanto inizialmente il compito era stato affidato a Sergio Sette Camera, il quale tuttavia ha poi dovuto rinunciare a causa del suo impegno nel campionato giapponese di Super Formula, stato in cui vigono regole stringenti in merito alla quarantena che non gli permetterebbero di coprire entrambe le categorie. Per il weekend del Portogallo era quindi stato chiamato in causa Sebastien Buemi, pilota svizzero con un passato in Formula 1 alle spalle, quando nel 2009, 2010 e 2011 aveva corso difendendo i colori della Toro Rosso. Tuttavia, per questo fine settimana di gara in Turchia anche Buemi è risultato indisponibile, essendo impegnato nel campionato Endurance nella 8 ore del Bahrain sul circuito di Sakhir, motivo per il quale la Red Bull è dovuta correre ai ripari, chiamando Juri Vips, uno dei talenti della propria academy.

La stagione del pilota estone è stata particolarmente travagliata a causa del COVID-19, facendo saltare i suoi piani in merito alla partecipazione nel campionato giapponese di Super Formula e dovendo così ripiegare su altri campionati, come fare il sostituto in qualche gara di Formula 2 o in Formula Regional, serie in cui ha ottenuto anche dei podi. Ciò aveva anche influito negativamente sui piani della casa madre di far ottenere a Vips quei punti necessari per conquistare la Super Licenza, necessaria per poter competere in Formula 1. Fortunatamente, i nuovi regolamenti imposti dalla Federazione per tener conto di una situazione così particolare come quella del 2020, avevano permesso all’estone di ritrovarsi in una situazione tale per cui bastessero solo pochi punti per arrivare alla quota necessaria. La super licenza è poi arrivata nelle scorse settimane, quando Vips ha completato una sessione di test privati a bordo della Red Bull RB8 del 2012, ottenendo così quei punti richiesti per raggiungere la soglia minima. Grazie a ciò, l’estone potrà figurare come pilota di riserva sia di Red Bull che di AlphaTauri in caso di necessità.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati