F1 GP Brasile, Qualifiche: decima pole stagionale per Hamilton

Il britannico in prima fila con Vettel. Poi Bottas e Raikkonen

F1 GP Brasile, Qualifiche: decima pole stagionale per Hamilton

Pole position per Lewis Hamilton a conclusione delle Qualifiche del GP del Brasile. Il pilota della Mercedes, che nel corso delle Q2 ha rischiato inoltre due brutti incidenti con Raikkonen e Sirotkin, ha portato a casa la sua decima pole stagionale e domani in gara scatterà dalla prima fila, al fianco di Vettel. Alle spalle dei due, i rispettivi compagni di team e, a seguire, Verstappen, Ricciardo – che verrà però retrocesso di cinque piazze – Ericsson, Leclerc, Grosjean e Gasly.


Cronaca – Q1 – Si aprono con un alto rischio di pioggia le qualifiche del GP del Brasile. Tutti i piloti fremono per lanciarsi in pista alla ricerca del miglior crono prima che la pista possa bagnarsi. La gomma supersoft è quella scelta dall’intera griglia per la Q1, dove è Lewis Hamilton a fermare subito il cronometro, con il tempo di 1:08.464. Il crono del britannico però viene velocemente polverizzato da quello di Raikkonen, e di Verstappen subito dopo, 1:08.205. Il tempo dell’olandese rimarrà imbattuto fino a fine Q1. Mentre la pioggia comincia a fare la sua apparizione con qualche goccia qua e là, il tempo scorre veloce e rimanda ai box Sainz, Hartley, Alonso, Stroll e Vandoorne.

Q2 – Scatta su gomma supersoft la Q2, ma poi le due Ferrari hanno subito la giusta intuizione e rientrano per montare le soft, con qualche goccia di pioggia che continua a scendere sulle visiere. Verstappen torna a dettare il passo ma poi è Bottas il più veloce, in 1:07.727, nuovo record della pista. Secondo è Vettel, davanti a Hamilton Verstappen Raikkonen Ricciardo Ericsson Gasly Leclerc e Perez. Anche Mercedes e Red Bull passano alle soft per tentare il taglio ma, a differenza delle due Rosse, non riusciranno nell’impresa. Ma il colpo di scena in Q2 lo mette in atto Lewis Hamilton: il britannico si rende infatti protagonista di un impedimento ai danni di Raikkonen e Sirotkin, con i quali rischia due grossi incidenti. La Direzione gara decide clamorosamente di non intervenire, appellandosi al fatto che il russo non fosse nel suo giro di lancio. A fine sessione rimangono esclusi Magnussen, Perez, Ocon, Hulkenberg e Sirotkin.

Q3 – Leclerc Ericsson Bottas Vettel Hamilton Verstappen Raikkonen Ricciardo Grosjean e Gasly. Questi i candidati alla pole position. Nella prima uscita, con tutti i piloti su gomma rossa, il miglior crono se lo aggiudica Hamilton, 1:07.301, seguito da Vettel, Bottas, Raikkonen, Verstappen, Ricciardo, Ericsson, Leclerc, Grosjean e Gasly. Dopo un breve passaggio box i piloti sono di nuovo tutti dentro per il gran finale. La pole position scende a 1:07.281, restando nelle mani del britannico della Mercedes! in prima fila con lui la Ferrari di Vettel e, a seguire, Bottas, Raikkonen, Verstappen e Ricciardo.

F1 GP Brasile – Tempi e risultati Qualifiche 

1 Lewis Hamilton Mercedes 1m07.281s
2 Sebastian Vettel Ferrari 1m07.374s 0.093s
3 Valtteri Bottas Mercedes 1m07.441s 0.160s
4 Kimi Raikkonen Ferrari 1m07.456s 0.175s
5 Max Verstappen Red Bull/Renault 1m07.778s 0.497s
6 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 1m08.296s 1.015s
7 Charles Leclerc Sauber/Ferrari 1m08.492s 1.211s
8 Romain Grosjean Haas/Ferrari 1m08.517s 1.236s
9 Pierre Gasly Toro Rosso/Honda 1m09.029s 1.748s
10 Kevin Magnussen Haas/Ferrari 1m08.659s 1.378s
11 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 1m07.780s 0.499s
12 Sergio Perez Force India/Mercedes 1m08.741s 1.460s
13 Nico Hulkenberg Renault 1m08.834s 1.553s
14 Sergey Sirotkin Williams/Mercedes 1m10.381s 3.100s
15 Carlos Sainz Renault 1m09.269s 1.988s
16 Brendon Hartley Toro Rosso/Honda 1m09.280s 1.999s
17 Fernando Alonso McLaren/Renault 1m09.402s 2.121s
18 Esteban Ocon Force India/Mercedes 1m08.770s 1.489s
19 Lance Stroll Williams/Mercedes 1m09.441s 2.160s
20 Stoffel Vandoorne McLaren/Renault 1m09.601s 2.320s

F1 GP Brasile, Qualifiche: decima pole stagionale per Hamilton
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

2 commenti
  1. attilio

    10 novembre 2018 at 19:40

    E’ semplicemente Vergognoso l’atteggiamento FIA.
    non capisco perchè alla ferrari non si facciano sentire.
    Vettel sanzionato in austria e giappone per molto meno.
    VERGOGNOSO

  2. Victor61

    10 novembre 2018 at 19:59

    ma coooomee senza i famigerati fori nei cerchioni??? ragazzi allora attacchiamoci subito alla improbabile sanzione che quei cattivoni della FIA che, applicando il regolamento alla lettera, non hanno sanzionato quel criminale di guerra che è Lewis Hamilton che non ha visto per tempo negli specchietti Sirotkin (che arrivava dal suo giro di riscaldamento gomme) e ha cercato di dargli la traiettoria esterna più veloce ma il campione fuoriclasse russo non ha capito una mazza ed è andato sull’erba…diaffoli di krukki che con la maFIA hanno rubato la pole al freddo e perfetto vettel preciso e calmo durante il controllo del peso nella Q2 e implacabile e perfetto nel secondo tentativo della Q3…che schifo questa F1 dove i veri campioni fuoriclasse vincono mentre i pilotelli viziatelli con la macchina migliore finiscono sempre dietro…un vero schifo!! :-))

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati