F1 | Ferrari, Vettel: “La gara sarà un disastro, Leclerc è come se fosse in un altro campionato”

"Non ho idea del perché l'auto si stia comportando in modo così imprevedibile", ha ammesso il tedesco

Eliminato ieri in Q2, Seb partirà dall'ottava fila
F1 | Ferrari, Vettel: “La gara sarà un disastro, Leclerc è come se fosse in un altro campionato”

Quello andato in scena ieri sulla pista di Portimão è stato l’ennesimo sabato di sofferenza per Sebastian Vettel. Il tedesco infatti non è riuscito ad accedere alla terza e ultima manche di qualifiche, avendo subito l’eliminazione nel Q2 e oggi sarà costretto a partire dalla quindicesima piazza. Per il quattro volte campione del mondo, che come il compagno di squadra ha cercato di qualificarsi con la gomma media ma con esito opposto, si preannuncia così un difficile Gran Premio del Portogallo.

Chiacchierando con i media tedeschi, Vettel ha sottolineato nuovamente quelle difficoltà che non gli permettono di ottenere buone prestazioni alla guida della SF1000. In questo caso Seb non è riuscito a portare le gomme nella giusta finestra di utilizzo. Un particolare che ha fatto la differenza, costringendolo alla resa nella manche centrale delle prove ufficiali.

La gara sarà di nuovo un disastro”, ha esternato l’alfiere della Rossa ai microfoni di RTL. Parlando della prestazione in qualifica ha detto: “Non è stata buona. Dopo la prima manche avevo ancora un buon feeling e pensavo di poter entrare facilmente in Q3. Nella seconda manche non avevo temperatura nelle gomme e ho frenato immediatamente. Non ho idea del perché l’auto si stia comportando in modo così imprevedibile”.

Vettel poi, intervistato da Sky Deutschland, ha parlato anche della differenza con Leclerc. Il monegasco è riuscito a concludere nel migliore dei modi la qualifica, portando la monoposto del Cavallino fino al quarto posto.

Non sono stato battuto solamente, Leclerc è come se fosse in un campionato differente. Sto facendo quello che posso. Anche i giri di cui sono soddisfatto sono troppo lenti. Cerco di tirare fuori tutto sia da me stesso che dalla macchina. Di più non è possibile fare”. 

 

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati