F1 | Ferrari, Laurent Mekies: “Non siamo sorpresi”

Sebastian Vettel non è riuscito a passare il taglio per il Q2, partirà in diciassettesima posizione, tredicesimo Leclerc

F1 | Ferrari, Laurent Mekies: “Non siamo sorpresi”

Sembrava che il fondo fosse stato ampiamente toccato a Spa, tracciato definito università della Formula 1, e la Ferrari ne era uscita chiaramente bocciata, con i due ferraristi in tredicesima e quattordicesima posizione al termine della sessione di qualifica. Come si dice, peggio di così non può andare, o forse si. Perché oggi, sul circuito di casa, a Monza, tempio della velocità (e la SF1000 di velocità non ne ha poi così tanta), la Ferrari non è riuscito a piazzare entrambi i suoi piloti almeno in Q2. Se Leclerc ha replicato la qualifica belga, mettendosi in tredicesima posizione, lo stesso non si può purtroppo dire per Sebastian Vettel, che si ferma in Q1 e scatterà dalla diciassettesima posizione. E’ incredibile pensare come, esattamente un anno fa, Leclerc conquistava la pole position, reduce dalla sua prima vittoria a Spa, mentre oggi, i risultati ci raccontano una Ferrari totalmente diversa. E’ la peggiore qualifica a Monza da 36 anni per la Ferrari, ma per la dirigenza, tutto va bene.

È un risultato molto deludente ma non sorprendente, purtroppo – ha commentato Laurent Mekies, direttore sportivo della rossa – così come una settimana fa a Spa, sapevamo che su una pista con caratteristiche che evidenziano più che altrove le carenze della nostra vettura saremmo stati in difficoltà. Ora dobbiamo rimanere concentrati e di preparare nella maniera migliore insieme ai piloti la gara di domani per sfruttare ogni opportunità che si possa presentare: il nostro dovere immediato è questo. Poi, ancor più importante, dobbiamo continuare a lavorare duramente per migliorare la vettura in questa e nella prossima stagione.

In una giornata così difficile l’unico raggio di sole ci viene dai ragazzi della Ferrari Driver Academy in Formula 2, dove oggi Mick Schumacher ha conquistato il primo successo della sua stagione e ci fa molto piacere che siano tre prodotti del nostro vivaio – nell’ordine Robert Shwartzman, Callum Ilott e lo stesso Mick – ad occupare i primi tre posti della classifica di campionato”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

3 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati