F1 | Ferrari chiama a rapporto i tifosi: “Chi altro è ansioso dei test?”

La Rossa, con un post pubblicato su Twitter, ha voluto sottolineare l'avvicinarsi dei primi impegni del 2019

F1 | Ferrari chiama a rapporto i tifosi: “Chi altro è ansioso dei test?”

Mancano oramai pochi giorni all’inizio della nuova stagione di Formula Uno, che scatterà con i test invernali che si svolgeranno sulla pista catalana del Montmelò dal 18 al 21 febbraio e dal 26 febbraio al 1 marzo.

Con un tweet pubblicato nelle scorse ore, la Ferrari ha voluto proprio sottolineare l’avvicinarsi dei primi impegni riguardanti il 2019.

Questa volta tra due settimaneChi altro è ansioso dei #F1Testing?”, riporta il post apparso su Twitter corredato da una foto che ritrae Sebastian Vettel mentre si cala nell’abitacolo della sua monoposto.

La nuova Ferrari, che ripartirà da Mattia Binotto come team principal e dalla line-up formata da Sebastian Vettel e Charles Leclerc, verrà presentata venerdì 15 febbraio.

F1 | Ferrari chiama a rapporto i tifosi: “Chi altro è ansioso dei test?”
4.2 (84.62%) 13 votes
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

2 commenti
  1. braysen

    braysen

    4 febbraio 2019 at 15:12

    Il Team di Maranello poteva fare un piccolo sforzo per noi tifosi facendoci assistere alla presentazione della nuova Monoposto come accadeva ai tempi di Schumacher e non relegandoci in auditorium e farci vedere il semplice filmato della presentazione!

  2. braysen

    braysen

    4 febbraio 2019 at 15:22

    Successivamente in Auditorium ci sarà l’incontro con piloti e Direttore Sportivo, ma non è la stessa cosa che presidiare alla scoperta della nuova vettura in diretta come si faceva un tempo! A tale proposito vorrei che negli anni a venire, il team mettesse al centro dell’avvenimEnto anche i rappresentanti dei Ferrari Club, in modo da farli essere partecipi e vivere appieno la nascita delle nuove monoposto Ferrari. Non credo che sarò ascoltato ma almeno ho detto cio che penso. Comunque sempre forza Ferrari.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati