F1 | Charlie Whiting risponde a Bottas:” Non cambieremo la regola delle bandiere blu”

Il finlandese: "Sicuramente ne parleremo al prossimo briefing a Sochi"

F1 | Charlie Whiting risponde a Bottas:” Non cambieremo la regola delle bandiere blu”

Durante il Gran Premio di Singapore di ieri si sono registrate alcune difficoltà da parte dei piloti nel superare i doppiati. Non stiamo parlando del caso di Hamilton con Grosjean e Sirotkin, lì c’era una lotta in corsa, bensì del problema che hanno trovato alcuni nell’avvicinarsi alla macchina più lenta per far scattare la bandiera blu. Bottas si è lamentato via radio di questo, perché non è riuscito ad avvicinarsi sufficientemente a Hulkenberg in un determinato momento della gara, e questo ha fatto sì che al pilota tedesco non venisse sventolata la bandiera blu per farsi superare dalle macchine più veloci.

“L’anno scorso il margine era di un secondo, quest’anno l’abbiamo aumentato a un secondo e due decimi – ha dichiarato Charlie Whiting a motorsport.com. Non è necessario andare oltre, perché poi ti trovi in una situazione in cui un pilota deve fare marcia indietro e perdere molto più tempo di quello che dovrebbe per lasciare passare una macchina più veloce. Se decidiamo di aprire la finestra della bandiera blu a 1.4 o 1.6 secondi il pilota da doppiare perderà un sacco di tempo, e non è corretto. Non dovrebbe essere così difficile potersi avvicinare a un secondo e due decimi, ci sono riusciti tutti tranne Bottas, non capisco perché, forse la sua macchina non era esattamente come la voleva, gli ho parlato dopo la gara e ha detto che non riusciva ad avvicinarsi. Ma non è un nostro problema, senza essere scortesi eh. Tutti gli altri si sono attenuti a questo e ci hanno dovuto lavorare, quindi non abbiamo potuto fare un’eccezione per lui”.

Non contento della situazione, Bottas dopo la gara ha ribadito quanto detto via radio: “Nella maggior parte dei circuiti va bene, ma a Singapore è difficile arrivare a un secondo e due decimi dai doppiati. Sicuramente ne parleremo nel briefing di Sochi”.

 

F1 | Charlie Whiting risponde a Bottas:” Non cambieremo la regola delle bandiere blu”
3 (60%) 2 votes
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. alonsosenna4

    17 settembre 2018 at 23:25

    A maggiordo’ cambia lavoro fa rrpiacere

  2. Eraserhead

    18 settembre 2018 at 09:33

    Io le bandiere blu le toglierei del tutto, pensa te… Stile Indycar!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati