F1 | Ascanelli: “Vettel ha reso vincenti le squadre dove ha guidato”

L'ex dt della Toro Rosso ha ricordato il 2008: "Eravamo migliori della Red Bull perché Vettel era migliore di Coulthard e Webber"

Ad attendere Vettel nella nuova stagione ci sarà la sfida in Aston Martin
F1 | Ascanelli: “Vettel ha reso vincenti le squadre dove ha guidato”

Giorgio Ascanelli conosce molto bene Sebastian Vettel. Infatti l’ingegnere italiano era in Toro Rosso nel 2008 quando la stella del tedesco brillò nel nubifragio di Monza, consegnando a quel giovane pilota e alla scuderia faentina la prima pole position e la prima vittoria in carriera del loro percorso in Formula Uno.

Da allora ne sono passati di anni, oltre dodici per la precisione, e quel ragazzo biondino ne ha fatta di strada nel Circus conquistando 53 vittorie e laureandosi campione del mondo in ben quattro circostanze. Vettel ha reso (quasi) sempre vincenti le realtà dove è andato e chissà che questo non ci riesca anche in Aston Martin, dove il tedesco è atteso da una nuova e stimolante sfida professionale.

Ogni squadra per cui Sebastian ha guidato finora è diventata una squadra vincente con lui – ha dichiarato Ascanelli, intervistato da F1-insider.com – Prima Toro Rosso, poi Red Bull. Anche grazie a Sebastian. A causa del suo piede pesante sull’acceleratore e del suo modo di portare la squadra con sé. La Red Bull aveva già tutti gli ingredienti per vincere nel 2008, ma noi eravamo migliori della Red Bull perché Vettel era migliore di Coulthard e Webber”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati