F1 | Alfa Romeo, Vasseur sul motore Ferrari: “Recupereranno gran parte dei problemi”

"La collaborazione con la Ferrari migliora sempre più", ha detto il TP del Biscione

Nella giornata di ieri l'Alfa Romeo ha presentato la nuova monoposto: la C41
F1 | Alfa Romeo, Vasseur sul motore Ferrari: “Recupereranno gran parte dei problemi”

Frederic Vasseur è fiducioso sulla nuova power unit della Ferrari che alimenterà anche i team clienti del Cavallino, tra i quali figura l’Alfa Romeo che ieri a Varsavia ha presentato la C41 con cui Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi prenderanno parte al Mondiale 2021 di Formula Uno.

Il team principal del Biscione è certo che i problemi di potenza, palesati lo scorso anno dal motore della Rossa, siano oramai alle spalle. Inoltre Vasseur ha sottolineato come il sodalizio creatosi con la Ferrari sia molto positivo.

La collaborazione con la Ferrari sta andando molto bene – ha dichiarato Vasseur, citato da Formula1.com – Abbiamo avuto un lungo incontro durante l’inverno, per coprire i punti dell’anno scorso in cui forse non abbiamo fatto il lavoro perfetto. Ma siamo sulla buona strada. Penso che recupereranno probabilmente gran parte dei problemi che abbiamo avuto l’anno scorso. La collaborazione sta migliorando sempre di più”.

Continuando ad approfondire l’aspetto tecnico, riguardante gli elementi da acquisire dalla Ferrari, il TP dell’Alfa ha aggiunto:  “Vogliamo prendere alcune delle loro cose. Penso che non sia il punto chiave della collaborazione. Il punto chiave della collaborazione è essere convinti che possiamo imparare gli uni dagli altri nell’ambito del regolamento, dobbiamo giocare con questo e fare il miglior lavoro che possiamo fare”.

Tra le novità che caratterizzano la C41 figura la zona anteriore, con un’ala di nuova concezione sulla quale Hinwil ha speso i due gettoni di sviluppo previsti. Nonostante il regolamento sia pressoché simile a quello dello scorso anno, in attesa del cambio regolamentare in vigore dal 2022, Vasseur ha sottolineato come i team abbiano comunque la possibilità di presentare monoposto differenti rispetto al 2020.

Anche se abbiamo alcune restrizioni e modifiche ai regolamenti, abbiamo ancora una certa libertà di sviluppare l’auto sul lato aerodinamico, e ce l’abbiamo fatta – ha detto Vasseur – Ma non importa se hai sviluppato la macchina: devi fare un lavoro migliore degli altri. Abbiamo fatto dei buoni miglioramenti. La FIA ha deciso di cambiare i regolamenti per rallentare le vetture, penso che siamo tornati a un buon livello”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati