F1 2011: nuovi dettagli sulla nuova ala posteriore regolabile dal pilota

F1 2011: nuovi dettagli sulla nuova ala posteriore regolabile dal pilota

La Formula 1 potrebbe introdurre nel 2011 una nuova ala posteriore per favorire i sorpassi e vietare al contempo i doppi diffusori e i sistemi F-duct. Il direttore dell’ingegneria McLaren, Paddy Lowe, ha confermato che l’alleanza dei team di Formula 1, la FOTA, ha proposto l’introduzione di un’ala posteriore con incidenza modificabile dal pilota in determinate condizioni.

Il dispositivo permetterebbe alla vettura che segue in scia di incrementare la velocità di circa 15 Km/h per tentare il sorpasso ma non potrà essere utilizzato nei primi giri in gara. La vettura davanti non potrà utilizzare il sistema per difendersi ma potrà utilizzarlo a sua volta dopo aver subito l’attacco per tentare di riprendere la posizione.

“Il flap sarà regolabile dal pilota” ha spiegato Lowe. “Puo’ utilizzarlo quando vuole in qualifica, in modo da ridurre il drag, e in qualifica ovviamente avremo un miglioramento sensibile dei tempi sul giro. In gara, non si potrà utilizzare nei primi due giri, dopodichè sarà azionabile se il distacco dal pilota davanti è di almeno un secondo. Sarà molto interessante. E’ un’iniziativa della FOTA per migliorare lo spettacolo e penso sia molto eccitante”.

La proposta della FOTA potrebbe essere ratificata oggi dal Consiglio Mondiale del Motor Sport.

I team hanno anche accettato il ritorno, volontario, del KERS nel 2011.

F1 2011: nuovi dettagli sulla nuova ala posteriore regolabile dal pilota
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

23 commenti
  1. Fede

    25 giugno 2010 at 08:09

    Seguo la f1 da 30 anni, e i sorpassi non ci sono mai stati. Ma poi mi chiedo se ad un appassionato vero il sorpasso interessa più di tanto. Personalmente ritengo che l’innovazione tecnologica sia la cosa più interessante, proprio la cosa che di fatto si cerca in tutti i modi di escludere. La fantasia dei motoristi è stata totalmente castrata, e questo si che è un vero disastro per la formula un tempo regina !

  2. Daniele

    25 giugno 2010 at 09:14

    Hai ragione, e le ultime due stagioni sono quelle col maggior numero di sorpassi.
    Ma del resto va di moda dire che in F1 non si sorpassano e in moto GP si.
    Peccato che tutte le gare di moto gp che ho visto non c’erano piu’ 5 sorpassi a gara, la maggior parte fatti da Rossi, adesso fuori per infortunio…

  3. gian

    25 giugno 2010 at 11:33

    la differernza sta nel fatto che 30 anni fa la formula 1 non era blindata come oggi. Lo spettacolo lo facevono i personaggi, piloti del calibro di piquet prost senna ecc che si facevano avvicinare, personaggi che grazie alle loro qualita’ umane facevano spettacolo. Oggi e’ tutto asettico uguale e blindato.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati