Ecclestone: "La Brawn e' una new entry, niente diritti commerciali"

Ecclestone: "La Brawn e' una new entry, niente diritti commerciali"

La Brawn GP non ricevera' i diritti commerciali dovuti alla Honda per il 2009, a confermarlo e' stato Bernie Ecclestone. Di solito le nuove squadre non ricevono subito gli introiti per i diritti commerciali della F1, ma mentre nasceva la Brawn si era appreso che gli altri team erano contenti che i nuovi capi della Honda avrebbero potuto ricevere i soldi dei diritti per il 2009. Successivamente, pero', la FIA ha stabilito che la Brawn non e' un semplice cambio di nome della Honda, ma che e' da considerare una nuova squadra a tutti gli effetti.

Al quotidiano britannico Independent Ecclestone ha rivelato che i soldi dovuti alla Honda “non andranno alla Brawn” e magari non “saranno proprio versati a nessuno. Ce li possiamo tenere,” ha detto il capo esecutivo della F1, riferendosi alla possibilita' che le squadre non decidano all’unanimita' cosa fare con questi soldi.

Nella stessa intervista Ecclestone ha parlato del suo parere contrario al nome di Brawn GP della nuova squadra. “Non e' un bel nome, non vuol dire niente al pubblico,” ha affermato.

Andre' Cotta

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati