Dopo l’incidente di ieri a Spa, si torna a parlare di abitacoli chiusi in Formula 1

In F1 si torna a parlare di sicurezza

Dopo l’incidente di ieri a Spa, si torna a parlare di abitacoli chiusi in Formula 1

Gli abitacoli chiusi ora sembrano essere inevitabili in Formula 1, dopo lo scampato pericolo di Fernando Alonso in un incidente al primo giro del Gran Premio del Belgio.

Romain Grosjean con la sua Lotus ha sorvolato la parte anteriore della Ferrari di Alonso, ed è stato solo una fortuna che il pilota della Ferrari non abbia subito alcun impatto sul suo casco.

La fortuna è servita a evidenziare la più grande debolezza nel disegno moderno di sicurezza delle vetture di F1, e quindi la FIA e i tecnici dovranno continuare a lavorare sui concetti della cabina di guida chiusa.

Il Direttore tecnico della McLaren Paddy Lowe pensa che l’incidente alla prima curva servirà a ricordare quanto sia importante questo lavoro, e una spinta ad aumentare gli sforzi per cambiare i disegni della cabina di guida a partire già dal 2014.

“Penso che il 2014 sia l’anno giusto, abbiamo iniziato il progetto un anno fa”, ha detto Lowe, che è stato coinvolto nel lavoro sul progetto della cabina di guida. “Personalmente penso che sia un qualcosa di inevitabile, perché aumenterebbe ancora di piu’ la sicurezza.”

“Ieri è stata la fortuna. Un giorno non potremmo non essere fortunati. I lavori per abitacoli chiusi sono iniziati dopo le lesioni che Felipe Massa ha riportato in Ungheria nel 2009 quando è stato colpito alla testa da un componente di una vettura che lo precedeva, solo pochi giorni dopo Henry Surtees è stato ucciso in una gara di Formula 2 quando è stato colpito da una ruota.”

“Abbiamo fatto un provino su un abitacolo coperto ed è stato testato strutturalmente con impatti diversi, come ad esempio con delle ruote, e il test ha avuto successo.

“Stiamo inoltre eseguendo test sulla visibilità e abbiamo fatto un po’ di lavoro sul simulatore con la nostra interpretazione.”

“Idealmente un pilota non vuole avere niente davanti, ma nello stesso modo, come si guida una vettura stradale o anche un camper con il montante centrale, basta abituarsi ad esso non è vero? Crediamo che sia una soluzione a cui i piloti si possono abituare.”

Il Team Principal della Ferrari, Stefano Domenicali, dice che il lavoro relativo agli abitacoli chiusi non deve essere affrettato, però, perché ci sono numerose considerazioni sulla sicurezza necessarie.

“Siamo stati fortunati perché non è successo niente a Fernando alla testa”, ha detto. “Stiamo lavorando con la Federazione sul sistema di protezione, perché su quello che stiamo provando e lavorando, ci sono anche alcuni problemi che si possono avere -, come spostare la protezione in caso di incendio o peggio. Così dobbiamo essere molto attenti su tutti questi dispositivi.”

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

85 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati