Caso Van der Garde: Continuano le tensioni al box Sauber

L'olandese si è presentato con la tuta di Ericsson ma alla fine non ha girato

Caso Van der Garde: Continuano le tensioni al box Sauber

Partita venerdì mattina la stagione 2015 di F1 con le prime due sessioni di libere in Australia la saga Giedo Van der Garde – Sauber non si ferma anzi si fomenta.

L’olandese, è bene precisare senza super licenza, giunto in circuito ma lasciato fuori finché non provvisto di un pass ospiti è riuscito, con sentenza della Corte di Victoria alla mano e tuta di Marcus Ericsson infilata, ad introdursi nel box della scuderia elvetica per salire sulla C34.

Nel gelo generale i meccanici hanno provveduto a sistemargli il sedile in realtà a pro di niente visto che l’ex Caterham non è mai sceso in pista.

Secondo le ultime indiscrezioni tutto l’equipaggiamento del team potrebbe essere messo sotto sequestro e la boss Monisha Kaltenborn arrestata per truffa per aver fatto firmare a quattro piloti il medesimo contratto in modo da carpirne soldi e sponsor.

Un’altra voce circolerebbe sul ragazzo di Rehnen “reo” di aver architettato questa manovra ai danni della squadra solo per farla fallire favorendo l’acquisto da parte dei suoi patrocinatori.

Sabato forse la parola definitiva.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati