Brawn: “Il divieto di invertire le gomme ci ha danneggiato”

Brawn: “Il divieto di invertire le gomme ci ha danneggiato”

Il team principal della Mercedes Ross Brawn ha dichiarato che la Mercedes ha faticato al GP di Germania a causa del divieto di invertire le gomme posteriori imposto dalla FIA e dalla Pirelli.

Per estendere la vita di uno pneumatico infatti, molti team correvano con la gomma deputata per il lato destro su quello sinistro e viceversa. La Pirelli nella sua indagine sui problemi avuti dalle coperture a Silverstone ha scoperto che il problema era correlato a questa pratica ed ha vietato ai team l’uso di quest’ultima, dichiarando che la costruzione asimmetrica delle gomme non permette lo scambio da un lato all’altro.

Tuttavia, nonostante anche la Mercedes di Hamilton sia stata coinvolta in quel tipo di incidente a Silverstone, sembrava che la Mercedes avesse risolto i suoi problemi di degrado con Rosberg che ha trionfato, ma purtroppo durante il GP di Germania, con la pratica dello scambio vietata, l’annoso problema del degrado per la scuderia di Stoccarda con base a Brackley è tornato.

“La costruzione delle gomme è cambiata dunque credo che la possibilità di scambiare le gomme era un ottimo modo per diminuire lo stress dello pneumatico. Potevamo infatti usare un treno di gomme per la qualifica, poi in gara scambiavamo le posizioni dello stesso treno ed avevamo delle condizioni differenti” ha dichiarato Brawn ad Autosport.

“Adesso non si può più fare con le nuove gomme, e credo che torneremo nuovamente ad un limite di temperatura sullo pneumatico che ci farà soffrire. La prima metà di gara è stata davvero orribile. Nella seconda parte invece con il consumo di carburante che ha ridotto il peso della vettura, le temperature sono diventate più fredde e siamo stati performanti”.

“I tempi erano rispettabili, dunque questo dimostra in che posizione critica siamo. Con tanto carburante ad inizio gara siamo costretti a spingere ma stressiamo troppo le gomme, dunque dobbiamo trovare una soluzione per superare il problema.”

Nella prossima gara a Budapest all’Hungaroring la Pirelli porterà una nuova costruzione per le proprie gomme che sarà basata su quella del 2012 anche all’anteriore mentre le mescole saranno quelle del 2013.

Stefano Rifici

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

4 commenti
  1. BlackTaisi

    10 luglio 2013 at 12:01

    Ecco dove stava il trucco. Però la Red Bull a quanto pare non ne ha risentito più di tanto.. anzi!

    • ing. Cosimo

      10 luglio 2013 at 15:58

      Brawn vorrebbe far intenrede che in 1000km di test l’unica miglioria apportata è l’inversione delle gomme? sarebbe una barzelletta..ci sarà sotto molto altro.

  2. faber

    10 luglio 2013 at 13:07

    ovviamente durante il test segreto non le hanno invertite, visto che han provato solo le coperture ed il test era per pirelli. sempre peggio

  3. calb

    10 luglio 2013 at 19:32

    Ovviamente no, anche perchè quella dello scambio è una pratica vecchia. Da qualche parte si parlava di diverso settaggio delle sospensioni. Purtroppo non ricordo dove. Se mi viene in mente metto la fonte.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati