Alonso: “Abbiamo capito quali sono le aree su cui intervenire”

"Importante sarà il test di Silverstone"

Alonso: “Abbiamo capito quali sono le aree su cui intervenire”

La Scuderia Ferrari ha concluso in quarta posizione il Gran Premio di Germania disputato oggi sul circuito del Nurburgring. Al termine di una gara impostata su tre soste, Fernando Alonso è transitato sotto la bandiera a scacchi a sette secondi dal vincitore Sebastian Vettel. Felipe Massa è stato costretto al ritiro nel corso del quarto giro a causa di un’uscita di pista avvenuta alla prima curva. La squadra sta investigando per definire il motivo che ha causato la conclusione prematura della corsa del pilota brasiliano.

La gara di Alonso è iniziata con una strategia differente rispetto ai piloti di vertice. Fernando al via è scattato con gomme a mescola Medium, fermandosi al dodicesimo giro per la prima sosta. Lo spagnolo ha recuperato posizioni dopo una partenza poco fortunata, riuscendo a portarsi a ridosso della lotta per il podio. Al giro 49 ha effettuato l’ultima sosta montando pneumatici a mescola Soft. Tornato in pista ha realizzato una lunga serie di giri molto veloci, mancando però l’aggancio al terzo posto per meno di due secondi. Al termine della trasferta tedesca Alonso ha mantenuto la seconda posizione nella classifica del mondiale piloti, salendo a quota 123 punti.

Fernando Alonso: “Quella di oggi è stata una gara difficile, non eravamo tra i più veloci e in alcuni momenti non siamo stati abbastanza competitivi. Nel primo stint abbiamo pagato il prezzo di avere gomme usate, perché al dodicesimo giro erano già finite: questo ci ha fatto perdere un po’ del vantaggio derivato dalla nostra scelta strategica. Anche se speravamo di salire sul podio, finire a meno di otto secondi da Vettel dopo essere partiti dall’ottava posizione è un risultato incoraggiante. La squadra sta facendo il massimo per rendere la macchina più competitiva e dopo aver affrontato alcune gare senza molte certezze sugli aggiornamenti, oggi possiamo dire di aver risolto molti dei nostri dubbi e di aver capito quali sono le aree su cui intervenire per avanzare nello sviluppo. Quando siamo arrivati qui giovedì l’importanza dei test di Silverstone sembrava irrilevante, perché ai piloti ufficiali veniva concessa solamente la possibilità di provare le gomme, ma dopo averci ascoltato la FIA ha stabilito che a tutti sarà consentito di testare gli aggiornamenti e questo attribuisce molto più senso all’iniziativa. Se la squadra me lo chiederà io sono pronto ad andare”.

Felipe Massa: “Mi dispiace molto per la mia gara, soprattutto dopo essere andato bene per tutto il weekend. All’inizio del quarto giro, quando mi trovavo sul rettilineo, nel momento in cui ho frenato le ruote posteriori si sono bloccate e non sono riuscito ad impedire che la macchina si girasse. Quando mi sono fermato poi è rimasta inserita la quinta marcia ed il motore si è spento. E’ molto strano rimanere bloccato in quel modo, anche se per il momento la squadra non ha riscontrato nessuna anomalia. Il passo delle Medium oggi non era quello che ci aspettavamo dopo le prove libere di venerdì, ma forse l’entrata in gioco di fattori diversi, come l’innalzamento delle temperature, ha fatto la differenza. Ora voglio concentrarmi sulla prossima gara e cercare di dare il massimo per recuperare”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

63 commenti
  1. ing. Cosimo

    7 Luglio 2013 at 20:33

    Meglio tardi che mai, il problema è:

    farete in tempo a metter su una monoposto decente? gli altri non stannno con le mani in mano…

    Per carità potrà esser vero ma questi proclami fatti da ferrari, suoi piloti, collaudatori, e non ultimo lo iettatore montezemolo la cui presenza ai box in qualifica (seppur rara) scatena grattate dei cosidetti peggio di un bagno con estratti di ortiche… e come dargli torto è simpatico tutto quel che vuoi ma fà concorrenza a quella cooperativa di bechini della rai!

    • ing. Cosimo

      7 Luglio 2013 at 20:34

      [manca del testo] dicevo questi proclami sono gufate incredibili

    • enzo477

      8 Luglio 2013 at 08:47

      Secondo me la situazione è riassunta dal sorpasso su Hamilton: in quel momento avevano tutti e due una macchina di gran lunga superiore alla Mercedes, eppure Alonso ci ha messo una vita a passare mentre Vettel l’ha fatto in quattro curve. Questo non significa certo che Alonso è una pippa, ma che Vettel è un fenomeno, sì. Se poi metti un fenomeno sulla macchina migliore ….. purtroppo …..

      • ing. Cosimo

        8 Luglio 2013 at 10:32

        il tuo “fenomeno” quando aveva tra le mani una vettura al pari degli altri ad inizio stagione in un paio di occasioni si è visto dove si piazzò.

        Vettel non è nulla di che senza una monoposto performante, anche Rosberg con la vettura come si deve ha vinto i gp eppure molti non lo etichettano come campione ma come buon pilota.

        Vettel si è trovato con un team che gli fornisce la vettura più poliedrica e performante, poi se la vettura è regolare o meno non lo possiamo sapere visto che i controlli li fanno la banda bassotti.

      • luciano

        8 Luglio 2013 at 11:04

        vettel è il nuovo senna.. non ci sono dubbi.. solo che se si trova dietro con una macchina che non è la migliore ha difficoltà.. alonso in questo è superiore, ma con la macchina superiore non riesce a fare il vuoto come vettel..

      • Emanuele

        8 Luglio 2013 at 11:27

        Concordo in pieno, vettel e raikkonen hanno superato hamilton in due curve, alonso dopo 3 giri a provarci senza successo è passato quando luis è entrato ai box o gli rimaneva dietro tutta la gara ed hamilton era veramente lentissimo, girava 2 secondi più lento di alonso.
        E poi vantarsi di essere arrivati dietro di soli 7 secondi? Forse si è dimenticato la safety car che ha annullato i 30 secondi che già aveva?
        Alonso era una promessa anni fa, dopo le batoste prese da hamilton debuttante in mclaren non è più stato le stesso, resta un ottimo pilota ma a mio avviso vettel, hamilton e kimi sono un altro pianeta oggi.

      • fa

        8 Luglio 2013 at 11:36

        Luciano:
        Affermi e smentisci in due righe l’accostamento di Vettel a Senna. Senna era esattamente ritenuto forte perchè sapeva essere tale con macchine inferiori. Senna era stato notato per la bravura con la Toleman prima e con la Lotus poi.

        Emanuele:

        Intanto se anch’io ho visto la gara come credo te, Raikkonen ha avuto la sua fatica per passare Hamilton. Vettel invece che non riusciva a passarlo in rettilineo perchè era meno veloce, lo ha passato nel misto ed all’esterno. Non mi pare questo sia da attribuire alla sola bravura del pilota. Alonso è chiaramente più opaco dell’anno scorso, ma bisogna vedere che problemi ha la sua macchina, soprattutto nella trazione. Proprio con Hamilton, momento divertente della gara, si è visto che non riusciva a star dietro nella curva che precedeva il rettilineo. E questo non mi pare onestamente addebitabile al pilota.

      • Emanuele

        8 Luglio 2013 at 11:46

        X Fa
        Raikkonen ha passato hamilton appena gli è arrivato addosso prima dell’ultima chicane all’esterno, e dietro c’era alonso che aveva lo stesso passo di kimi ma è rimasto dietro a luis finchè non è rientrato ai box perdendo circa 2 secondi al giro per 3 giri.
        Vettel lo ha passato in un baleno all’esterno senza perdere tempo e questo secondo me non dipende solo dalla macchina ma dal pilota.
        Qua il drs serviva poco ai sorpassi e i piloti si sono inventati di tutto per passare, alonso con hamilton ci ha provato ma non ne è stato in grado.

      • fa

        8 Luglio 2013 at 12:05

        Emanuele:

        Forse non abbiamo visto la stessa gara. Io l’ho vista in differita ma mi è parso che Raikkonen abbia impiegato qualche giro a passare Hamilton, ma forse ho visto male.
        Alonso aveva lo stesso passo di Raikkonen? Magari. Vettel è vero che ha passato quasi subito Hamilton, ma dubito che quel sorpasso lo faceva non dico con la Ferrari ma neanche con la Lotus. Questo senza togliere nulla alla sua bravura. Prendo atto infine che Alonso non è stato capace di sorpassare Hamilton con condizioni a lui favorevoli, però mi sono accorto che cavolo non riusciva a stargli dietro nelle curve che precedevano i rettilinei. Unico tratto per sorpassare, RBR esclusa.

      • enzo477

        8 Luglio 2013 at 12:34

        Be’ se non altro sono riuscito a innescare un dibattito in cui ci sono opinioni diverse ma senza offese e insulti reciproci …

      • mario

        8 Luglio 2013 at 20:01

        @ Ing.Cosimo

        Mi chiedo perche’,se continui a pensare di assistere a gare truccate dove la vettura che vince da tre anni e mezzo e’ palesemente irregolare e dove chi fa i controlli lascia passare tutto in cambio di una scorta a vita di lattine RedBull,sei ancora qui a parlare di F1 e ti interessi ad uno spettacolo”artificiale”.Riguardo a Vettel,esprimo solo un parere..la discriminante non e’ il pilota che vince con la vettura migliore.La cosa strana e’ il pilota che perde con la vettura migliore.Domanda:chi negli ultimi 20 anni ha vinto il titolo pur non avendo il pacchetto(macchina-team) migliore?Escludiamo una delle risposte piu ovvie..Schumacher nel 1994..perche’ quell’anno la Benetton era non da ritiro della licenza ma da stracciamento della licenza stessa.

      • Emanuele

        8 Luglio 2013 at 20:33

        X fa
        Penso che la gara sia la stessa :)))
        Cmq a memoria i sorpassi su hamilton sono avvenuti al 18 esimo giro circa raikkonen, poi alonso al 21 quando luis rientra.
        Invece vettel ha passato hamilton al 42 esimo giro circa se rivedi la gara ti rendi conto della differenza :-).

      • fa

        9 Luglio 2013 at 09:22

        A prescindere da quali giri si sono verificati gli eventi mi pare comunque che la sostanza non cambi.

  2. Kaiser88

    7 Luglio 2013 at 20:33

    Ah, sì? Mai frase suonò più bislacca. Geniale, poi, il grande stratega: ieri pianificava una grande gara partendo con le prime, oggi si lamentava che la scelta delle gomme lo ha penalizzato… Dopo il solito c..o, ha sempre voglia di parlare, costui.

    • My.Name

      7 Luglio 2013 at 20:47

      Perche’invece non ci fai tu il favore di stare zitto?

      • Kaiser88

        7 Luglio 2013 at 20:53

        Salve a lei.

    • Ric

      8 Luglio 2013 at 06:24

      Tra l’altro Alonso considera incoraggiante l’essere arrivato a solo 7 secondi dal primo. Dimentica che, senza l’ingresso della SC, il suo distacco sarebbe stato di una trentina di secondi

      • fa

        8 Luglio 2013 at 09:28

        Magra consolazione già. Però che macchina sta guidando Alonso? Se all’inizio del mondiale poteva considerarsi tra le migliori, oggi è evidente che sta dietro ad almeno altre tre squadre ed in qualifica anche oltre. Facendo un parallelo con l’anno scorso si nota il netto degrado del mezzo che non fa buoni risultati neanche in piste congeniali come Silverstone e Nurb. Nel frattempo gli altri sono cresciuti, hanno superato, lo dico senza malizie, i problemi gomme che li rendevano meno competitivi ad inizio anno e tutto è tornato come negli ultimi tempi. Vettel inoltre non perdona ed in qualsiasi situazione, con un pacchetto tecnico che non ha eguali, impone i suoi ritmi implacabili. Questa situazione sta probabilmente logorando Alonso che a differenza dell’anno scorso mi pare un po più stanco e demotivato, almeno in pista. E la situazione non mi pare che possa migliorare anche perchè tra un pò iniziano le gare nelle piste con carico aerodinamico e la Ferrari arrancherà ancora di più. Anche questo mondiale avrà poca storia.

      • Ric

        8 Luglio 2013 at 13:51

        Benché ami la Ferrari al pari di avere una pinza sugli zebedei devo dire che forse Alonso non è il gran pilota che si vuol far credere.
        Non voglio indispettire i suoi tifosi ma bisogna ammettere che chiunque dia la speranza alla Ferrari di primeggiare è portato in gloria.
        Tutto ciò che precede e segue questa permanenza a Maranello cade nell’oblio.
        L’auto 2013 probabilmente non gli concede o meglio, non gli concede sempre, di umiliare gli avversari (da ricordare Spagna e Cina dove sembrava un missile, poi…) ma quello che è successo a Montecarlo francamente mi ha un po’ stupito. Considero Alonso il massimo della determinazione e farsi superare più volte per le strade del principato l’ho interpretata come una sorta di resa.
        Rimango dell’idea che la Ferrari non sappia bene da che parte andare e forse Alonso si è un po’ stancato di questa situazione.

      • Max Bassanet

        8 Luglio 2013 at 18:34

        resa o furbizia ! guarda la gara di alonso e raikkonen a monaco e dimmi chi ha ragionato meglio, alonso che si faceva passare per evitare i contatti o raikkonen che bloccava i tentativi di sorpasso rovinando l’auto e arrivando dietro ad alonso ?

  3. Ronnie

    7 Luglio 2013 at 20:38

    Senza considerare che è entrata una pressochè inutile SC che ha rimescolato le carte.

    Comunque forse oggi la Ferrari poteva andare più forte ma quella di Massa si è fermata, secondo me forse qui un lieve limite lo ha avuto anche Alonso forse la machcina permetteva di andare livevemente meglio, ma è solo un impressione.

  4. MaxAlonso87

    7 Luglio 2013 at 20:42

    1- Bisogna migliorare e di parecchio specialmente sul giro secco al sabato,perchè oltre che dalla Mercedes e Lotus,ci ha superato anche la Toro Rosso nelle qualifiche begli ultimi due GP.
    2- Trovare urgentemente un secondo pilota decente perchè di Massa ne ho pieni i cog…ni.
    Io propongo il suo licenziamento immediato e al suo posto Kobayashi,che vederlo fuori dalla Formula 1 è un delitto!!!

    • tolanto

      7 Luglio 2013 at 23:46

      bisogna anche migliorare la trazione e il passo gara che é un po’ mancato nelle ultime due gare

  5. lor

    7 Luglio 2013 at 21:13

    Secondo me Fernando si è plafonato. Voglio dire che si è rotto i cosidetti a guidare una vettura indecente. Ma che ci sta a fare quel Domenicali che non capisce un ca..o. e quel Pat Frey. Forse era meglio Aldo Costa.

    • Capitan red

      7 Luglio 2013 at 21:58

      Era meglio Aldo Costa?….ma le hai visto le Mercedes oggi?….e se quello che è successo a Rosberg ieri in qualifica fosse successo ad una delle 2 Ferrari che avresti detto di Domenicali?

    • Alberto

      7 Luglio 2013 at 21:59

      Anche secondo me, ne a i xoglioni pieni della ferrari firmata domenicali, 5 anni senza risultati (il titolo costruttori 2008 non conta, era l’eredita’ della vecchia gestione). Il bello e’ che non cambiera’ niente, saremo qui nel 2014 ancora con Pierino (domenicali) e stella che invece di passare i pomeriggi a orvieto a bere l’amaro sara’ ancora la’ al muretto. In piu’ ci sara’ l’aggravante dei motori turbo e l’affidabilita’,la storia si ripetera’ e torneremo ai tempi di Alboreto e le turbine che si rompevano ad ogni gara:/

  6. carlopower

    7 Luglio 2013 at 22:02

    Speriamo in questo test ma la ferrari non sara in solitaria come la mercedes a Barcellona ci saranno anche le altre squadre a provare nuovi aggiornamenti,dobbiamo essere obbiettivi quest’anno la ferrari ha poche chance di vincere il mondiale.

    • Piolo79

      7 Luglio 2013 at 23:13

      Purtroppo mi sa che hai ragione, oramai è un copione che si ripete ogni anno, sempre le stesse parole e nessun risultato!!!

    • Capitan red

      8 Luglio 2013 at 00:53

      Alonso così fenomenale?..se in Malesia non tamponava Vettel ora avrebbe 20 punti in +

  7. Angelus

    7 Luglio 2013 at 23:22

    L’unico che sa lavorare in Ferrari è Alonso, che porta sempre la macchina più in là di dove realmente dovrebbe essere. Visto che ormai fa tutto lui potrebbe anche progettarsela da solo ormai e la farebbe meglio degli ingegneri Ferrari.
    Quando la daranno una vettura decente a un pilota che mette sempre le pezze? Quando ormai è troppo tardi o proprio non lo faranno? Fernando ha bisogno di una macchina competitiva non di un carretto.
    E la in ferrari dovrebbero fargli un monumento.
    Ultima cosa, via massa e domenicali & Co, non se ne può più.

    • tolanto

      7 Luglio 2013 at 23:51

      non concordo pienamente perché alo in queste due gare non ha dato il massimo peró hai ragione massa ha chiuso. io spero che il prossimo anno venga o valsecchi o rosberg

      • Charly

        8 Luglio 2013 at 03:19

        E no. Massa è già stato confermato per il prossimo anno……

    • Capitan red

      8 Luglio 2013 at 00:54

      Alonso così fenomenale?..se in Malesia non tamponava Vettel ora avrebbe 20 punti in +

      • fa

        8 Luglio 2013 at 09:06

        Giusto e se…. Vettel non vinceva una o due gare pensa che sarebbe anche primo!!!!

  8. BlackTaisi

    8 Luglio 2013 at 00:33

    Cmq il problema è che se la Ferrari va avanti così perderà anche Alonso, non solo il mondiale. Che lui abbia firmato fino al 2050 (per esempio) non significa granchè. Il problema è che son troppi anni che sta storia va avanti e prima o poi anche chi guida si stanca!

    • Capitan red

      8 Luglio 2013 at 00:49

      Se Alonso si stanca può tranquillamente andarsene….si prenderà qualcun’altro.

    • fra

      8 Luglio 2013 at 15:44

      resta il fatto che la ferrari è lì.
      Sono le redbull che, come al solito, volano, per cui, o Alonso va in redbull (a far la stessa fine che ha fatto in casa mclaren) o finirebbe dalla padella alla brace…. Non è che mercedes, mclaren e lotus siano tanto meglio della ferrari, tant’è vero che alonso è comunque sia 2°…..

  9. luciano

    8 Luglio 2013 at 08:27

    se non si fosse fermato anche solo 2 giri dopo al primo pit, sarebbe arrivato sul podio.. anche se nell’ ultimo stint er un po piu lento delle lotus. comuqneu la ferrari è stato la macchina piu veloce, solo che ha perso un po nello sviluppo, solo che la cosa non è stata evidente fino a silverstone, perchè le canada e monaco, sono piste dalle quali non si puo capire se una monoposto è competitiva o meno..

  10. Oderico

    8 Luglio 2013 at 09:48

    altra gara con strategia sbagliata. Niente di nuovo in ferrari. Fino a che ci sarà domenicali, sarà la stessa storia…

    per non parlare di massa: si è eliminato da se.. roba da principianti.

  11. TopGear79

    8 Luglio 2013 at 10:47

    Allora è fatta!!!!

  12. nando03

    8 Luglio 2013 at 10:59

    bisogna intervenire subito sulla vettura!! fernando negli ultimi 2 gp ha portato una vettura abbastanza imbarazzante più in là di quanto essa meritasse (anche grazie ad un pò di fortuna!) io ci credo ancora perchè ho grande fiducia in Fernando, ma Domenicali e co si dovranno svegliare da subito!!

  13. Max1979

    8 Luglio 2013 at 11:11

    Alonso secondo me l’anno prossimo se ne andrà, e farà bene. E’ arrivato qui con l’obiettivo di vincere e c’è andato vicino diverse volte….ma solo grazie alle sue qualità. S’è caricato la squadra sulle spalle, ha lottato per 4 anni rischiando di vincere un paio di mondiali DA SOLO. Io al suo posto avrei già cominciato a guardarmi intorno nell’attesa di mandare tutti in c**o alla prima occasione.

    • nando03

      8 Luglio 2013 at 11:19

      prima di mandare in c… la ferrari deve anche pensare che è legato da un contratto da 30 milioni all’anno….!

      • fa

        8 Luglio 2013 at 12:08

        Hai certamente ragione, però dal punto di vista sportivo dopo 4 anni sempre ad arrancare, un bel vaffa credo l’abbia seriamente meditato.

    • TopGear79

      8 Luglio 2013 at 13:22

      deve vedere anche chi se lo pija, come dicono a roma.

  14. Emanuele

    8 Luglio 2013 at 11:38

    Ragazzi ormai bisogna ammetterlo alonso non è a livello di vettel e la ferrari non è a livello della red bull.
    Probabilmente quest’anno faticherà ad arrivare quarto perchè kimi in lotus e hamilton con la mercedes gli arrivano davanti se non si svegliano in ferrari.
    Quando la ferrari era la vettura più veloce del gruppo non hanno raccolto quello che dovevano anche per errori di fernando e dei box, ora che arrancano botte di culo a parte come la rottura di vettel a silvestone racimolano punti qua e là ma che servono a poco se vettel è sempre davanti.

    • lor

      8 Luglio 2013 at 14:08

      Hai ragione ma non dire che Alonso non è all’altezza dello sbarbatello. I più forti sono Alonso e Hamilton e peccato che non ci sia più Kubica. Mettilo su una ferrari Vettel e poi vediamo quello che sa fare con quel catorcio.
      Ma non vedete che è fortissimo anche Weber con quella astronave? ( a parte gli errori del team)

      • Max Bassanet

        8 Luglio 2013 at 18:43

        lasciali dire , d’altronde devono auto-convincersi ahahahha

  15. lor

    8 Luglio 2013 at 14:04

    Hai ragione da vendere!

  16. alexalesi

    8 Luglio 2013 at 17:42

    Intervengo in fondo perchè l ho visto scrivere in diversi BOTTA e RISPOSTA . Cosa ho visto scrivere ?

    L’affermazione se VETTEL fosse su una macchina “inferiore” non farebbe etc et cetc..

    Prima obiezione a questa totale scemenza..

    1) SEB nel 2007 2008 ha guidato una toro rosso. E nel 2008 ha vinto a monza sul bagnato con tanto di Pole doppiando il compagno di squadra. Vale quanto SENNA con la TOLEMAN a Monaco ?? ma Vale piu di Hamilton che guida da sempre TOP TEAM fin dal primo e vale di piu ALONSO Che se non gli cacciano TRULLI fa il 2° in RENAUL e poi le prende in MCLAREN da HAMILTON. Per dirne una

    2) Vittoria Isolata frutto di fortuna ?? NO. quell’anno SEB arrivà 8° nel mondiale con 35 punti del vecchio punteggio facendo 4 e 5° posti. E arriva davanti alla REDBULL.

    3) REDBULL l’anno dopo lo prende e fa vice campione con 4 vittorie…

    Il Resto è storia.

    Sta REDBULL è fenomenale però solo quando la guida lui.. Guardatevi le statistiche di questi 4 anni tra lui e l’altra REDBULL di WEBBER, pilota non certo fermo.. anzi in alcuni GP molto competitivo.. SURCLASSATO .. per TITOLI, GP VINTI. POLE, PUNTI etc etc..

    Appena arriverà in ferrari cambierà tutto il giudizio su di lui.. per ora purtroppo è così.

    E POI.. quale campione del mondo ha vinto il mondiale con una vettura inferiore ??? Portatemi almneo 10 esempi.. Io ricordo solo SENNA nel 91 perchè la WILLIAMS di MANSEL si ruppe 12 volte..Forse il LAUDA del 77 contro le LOTUS.. Poi ???? Schumacher faceva i numeri nella ferrari 96 97 98.. POI BASTA!!

    Piquet, SEnna, PROST vincevano mondiali su macchine superiore perchè la vittoria è sempre frutto di un mix di TEAM.. Machcina e Pilota.

    La REDBULL vince perchè unisce un grande team al pilota piu bravo e non c è storia da 4 anni.

    Lo stesso fenomeno ALONSO, secondo bravo quando guida macchine inferiori perchè non ha responsabilità, nessuno gli chiede di piu e lui ci gioca.. Lo stesso fenomeno in RENAULT vinse perchè nel 2005 a RAIKKONEN capitò di tutto.

    AGgiungo che non capisco come i FERRARISTI osannino uno che ha spiato la rossa insieme al suo amico DE LA ROSA (anche lui incredibilmente in ferrari) e che quando era in RENAULT con quel cialtrone di BRIATORE dava dei LADRI alle rosse dicendo ceh loro erano onesti.. quando.. era una scemenza..

    Insomma sminuite SEB che vince con l ‘unica redbull, le altre sonmo 3 toro rosso visti i risultati.. ed Esaltate uno che ad ABUDABHI 3 anni fa ha buttato un mondiale come un pollo perchè è cauto e ragionatore come PROST…

    SEB migliora sempre di piu e tra 1 o 2 anni sarà al top, come fu SCHUMACHER ai tempi e riporterà la ferrari all avittoira.

    Chiudo.. ho letto sopra da parte di taluni che SCHUMACHCER è sopravvalutato.. Dovrebbero cambiare sport e parlare di IPPICa.

    Schumacher è il piu grnade pilota di f1 di tutti i tempi.

    • Max Bassanet

      8 Luglio 2013 at 18:43

      dovresti dire meno cagate.

      • Kaiser88

        8 Luglio 2013 at 19:38

        Non ho letto spesso tante cose giuste dette tutte insieme. Specialmente le ultimissime righe.

    • Kaiser88

      8 Luglio 2013 at 19:39

      Scusa, mi riferivo a te.

    • Emanuele

      8 Luglio 2013 at 20:23

      Ti quoto in pieno, io ero sotto al podio a monza quando seb vinse quella gara con la toro rosso era ancora un ragazzino ma si vedeva che era un predestinato,
      Io non tifo red bull ma neanche ferrari o mercedes o nessun altro, adoro questo sport e mi auspico sempre belle gare e spettacolo e che vinca il migliore indipendentemente dalla scuderia, certo con il passare degli anni stimo certi piloti più di altri per quello che fanno in pista e mi ci affeziono.
      Bhè vettel a quel gran premio con la toro rosso che bastona sul bagnato tutti per me sarà indimenticabile.
      Alonso invece non è più lo stesso da quell’anno in mclaren con hamilton, è un ottimo pilota come button del resto ma non un fuoriclasse.
      Ecco lo fece anche leo turrini questo confronto ma mi trova d’accordo: senna sta a vettel come prost sta ad alonso.
      Prost era senza ombra di dubbio un ottimo pilota ma senna aveva quel qualcosa che lo surclassava.

    • Alberto

      8 Luglio 2013 at 21:43

      basta con sta cagata della vittoria di monza,

    • Alberto

      8 Luglio 2013 at 21:43

      era con assetto DA BAGNATO!

    • lor

      9 Luglio 2013 at 14:10

      Noi ferraristi Vettel non lo vogliamo sulla ferrari, l’avete capito o no?
      Noi vogliamo battere la Red Bull ed è quello che conta e se vi è sopra Vettel, tanto meglio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! per questo Domenicali se ne deve andare, ci vuole un nuovo Tods.

      • mario

        9 Luglio 2013 at 20:26

        Per prima cosa non sono i ferraristi a decidere se Vettel andra’ alla Ferrari,ma saranno eventualmente lo stesso,Vettel,i dirigenti Ferrari e gli sponsor Ferrari.Ed i ferraristi faranno come han sempre fatto:Vettel diventera’ un Dio,il migliore di tutti.Come fu per Schumacher e come fu per Alonso.

    • Giannuzzu

      9 Luglio 2013 at 15:40

      @alexalesi AMEN!!!!!!!!!!!!

      e tifo Ferrari…

      Giannuzzu

  17. michele

    8 Luglio 2013 at 20:38

    Sono le aree più difficili, dove intervenire.

    Quelle dei raccomandati!

  18. Controaltare

    9 Luglio 2013 at 13:59

    Solitamente Alonso non è uno che parla a vanvera (come Massa), aveva detto che avrebbe dovuto inventarsi qualcosa per la gara in Germania, e infatti ha fatto una strategia diversa dagli altri, che però non ha pagato.
    Se dice che hanno capito dove bisogna intervenire, c’è da credergli, la macchina certamente migliorerà, il problema restano però le qualifiche, partire così indietro rispetto a Vettel finisce per essere troppo penalizzante, è lì che bisogna fare qualcosa e presto, altrimenti Vettel diventa in gara irraggiungibile…

  19. tommaso

    10 Luglio 2013 at 12:56

    la verità è che se a Vettel non si fosse rotto il cambio a Silverstone, forse staremmo tutti ragionando già in ottica 2014!
    Alonso: non è che può sempre uscire la “Santaderty car”, come domenica per esempio, o nel precedente “Stantander British GP”, o come in tante altre clamorose circostanze (come nel “Santander GP di Valencia” l’anno scorso, oltretutto nessuno ne capì il motivo!) ad annullare i distacchi accumulati in gara…
    PS: Massa andrebbe allontanato, e dispiace dirlo, ma la sua situazione ormai è critica: ci sono tanti piloti in gamba in giro, il problema che potrebbe mettere in ombra “il Divo”, specie in qualifica…pensate ad un teammate come Di Resta, Hulkemberg, Perez, Sutil…continuo a pensare che un Team come la Ferrari non dovrebbe prostrarsi ai diktat di Alonso, francamente.

  20. lor

    10 Luglio 2013 at 14:36

    ah (sospiro)! se avessimo una macchina decente !!!
    Ce lo metteremmo in tasca vettelino?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Altra reprimenda per la Racing Point

Continua il paradosso dopo la strana e opinabile sentenza della FIA di venerdì scorso
La Racing Point si è beccata un’altra reprimenda per aver utilizzato le prese d’aria dei freni incriminate dopo la sentenza