Bernie Ecclestone vuole tornare ai V10

L'84enne vuole tornare ai V10 e presenterà domanda allo Strategy Group

Bernie Ecclestone vuole tornare ai V10

Alle solite sparate di Bernie Ecclestone siamo abituati e il Patron della Formula 1, anche in questa occasione, non ha alcuna intenzione di abbandonare la sua crociata nei confronti degli attuali motori che spingono le vetture di Formula 1. In un incontro che si è tenuto con un selezionato gruppo di giornalisti, compreso Christian Sylt di Forbes, l’84enne ha rivelato la sua intenzione di proporre un ritorno ai V10 nella stagione 2016. Ecclestone presenterà ufficialmente domanda allo Strategy Group in occasione del meeting del prossimo 18 dicembre.

Una brutta notizia per il gruppo Volkswagen che, proprio grazie ai motori V6 Turbo starebbe provando a entrare in Formula 1. Ma la cosa sembra non toccare l’84enne: “Sinceramente non credo che Volkswagen sia un ostacolo alla volontà di tornare ai V10. Sono fuori da troppo tempo e non hanno fatto abbastanza per provare a entrare in Formula 1″, ha concluso.

Eleonora Ottonello

Bernie Ecclestone vuole tornare ai V10
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

16 commenti
  1. Alecx

    12 dicembre 2014 at 10:15

    Cioè dopo soli due anni di v6 turbo ibridi, con tutto lo sforzo tecnico che è stato fatto per realizzare questi motori, ora vuole tornare non ai V8 ma ai V10. Ormai questo soffre di demenza senile avanzata, la F1 non può essere gestita da un 84enne, siamo seri.
    Piuttosto, aiuti economicamente le squadre piu piccole a pagarsi i motori in modo che possano restare in F1.
    Questi motori devono essere mantenuti almeno 5 anni, se no la F1 perderebbe credibilità all’istante.

  2. mcms

    12 dicembre 2014 at 10:31

    V8? V10? V64….? V6 turbo ibrido? V6 biturbo?
    Quanto era bella la F1 quando c’era di tutto. Ognuno progettava il cavolo di motore che voleva e attorno ci costruivano l’auto. Lasciate i motori liberi, frazionamento e struttura libera, benzina, diesel, 2 tempi, 4 tempi, ibridi. Imponete solo regole sul quantitativo di carburante. La ricerca farà la sua strada da sola senza imbecilli che stabiliscono a tavolino come deve essere una F1.
    E poi togliamo un po’ di ali e alettine varie. Vogliamo auto che stanno in curva principalmente per capacità meccaniche.
    Togliamo i freni in carbonio e torniamo ai freni in acciaio, la frenata diventa più lunga e così vediamo chi è più coraggioso e capace in frenata.

    • Federico Barone

      12 dicembre 2014 at 10:50

      E tu da dove salti fuori? Pensavo di essere rimasto da solo… Bravo!

      P.S. – io reinserirei pure il cambio manuale

      • Dany_M

        12 dicembre 2014 at 11:41

        E io vi quoto a tutti e due. Le vorrei ben diverse le F1 e soprattutto senza elettronica.
        Il mezzo deve essere progettato e costruito ad arte(campionato costruttori) ma deve vincere il pilota più bravo che sa far correre il mezzo più veloce degli altri(campionato piloti)

        Un tempo con dischi in acciaio e cambi manuali, senza TC, servosterzo, servofreno, DRS, KERS, pulsanti magici vari, il pilota contava molto molto di più!

      • mcms

        12 dicembre 2014 at 13:12

        Sono contento che siamo in molti ad amare ancora la F1.
        La butto lì: organizziamo una petizione online e inviamo il risultato ai burattinai?
        Così gli rinfreschiamo le idee.

    • gtv916c

      12 dicembre 2014 at 20:55

      Se si lasciasse solo il quantitativo di carburante limitato tutti ottimizzerebbero i consumi nel modo più redditizio, ossia usare tutto il carburante per accelerare in uscita di curva più velocemente possibile fino alla velocità più conveniente e mantenere la velocità costante fino alla frenata. Diventerebbe praticamente impossibile vedere un sorpasso sorpassare. insomma 2 OO…

  3. cpJack

    12 dicembre 2014 at 11:31

    si un bel sequenziale al posto delle levette e’ piu reale rispetto alle auto di serie , anche l’architettura libera dei motori non sarebbe male 🙂

  4. Jess

    12 dicembre 2014 at 12:58

    Sto vecchiaccio dice una vaccata ogni due giorni???? Ma si rende conto dei costi? Gli investimenti fatti dai motoristi sono stati enormi per passare all’ibrido, perderebbero tutto tornando indietro. Oltretutto il futuro va in direzione di ibrido, aerodinamica ed elettronica. Pace per i nostalgici, ma la formula 1 tutta benzina e metallo è finita. Non è al passo coi tempi. Le case automobilistiche creeranno auto sempre più tecnologiche ed ecologiche, che interesse avrebbero a investire su progetti vecchi e ormai pronti per il museo? Un V10 a benzina vuole bernie? Poveretto… Non la accoglieranno mai sta proposta. Spera di risollevare gli ascolti stravolgendo di nuovo il regolamento? Come minimo salterebbe fuori un altro dominatore e il discorso sarebbe lo stesso. Le regole vanno lasciate il più stabili possibili per un po’ di tempo, a parte l’assurdità del congelamento delle pu, se avesse proposto di abolire auella rega si sarebbe dimostrato sano di mente, cosa che invece mi pare non si veda…

  5. mcms

    12 dicembre 2014 at 13:01

    Sono contento che siamo in molti ad amare ancora la F1.
    La butto lì: organizziamo una petizione online e inviamo il risultato ai burattinai?
    Così gli rinfreschiamo le idee.

  6. reaper

    12 dicembre 2014 at 13:13

    mammagari e senza limitazione di giri e consumi, qui si parla di corse di velocità, non del trofeo a chi fa più kilometri con un litro.

  7. pippo

    12 dicembre 2014 at 14:31

    L’ibrido gia’ esite nelle vetture da diversi anni e nn e’ la F1 a sviluppare le tecnologie commerciali. Ben venga che si ritorni con i motori aspirati o turbo, perche’ fa parte del dna della F1 e non con queste power cagate con sitemi di soprpassi fasulli che hanno tolto spettacolo e fascino di questo motorsport.

  8. Dario

    12 dicembre 2014 at 17:58

    Ma da noi a quell’eta’ ti godi la pensione da almeno gia’ 20 anni…

  9. .

    12 dicembre 2014 at 20:03

    ennesima vaccata

    #dioporco

  10. hero

    13 dicembre 2014 at 09:21

    IDIOTA… facessero una cosa del genere la Mercedes lascierebbe la F1 e la Honda potrebbe seguirli!

    • AntonioX

      14 dicembre 2014 at 13:05

      Credo che alla stragrande maggioranza degli italiani non freghi granché. Motorista che va motorista che viene. E poi da quando la mercedes è arrivata in F1 i costi sono triplicati. Doppio staff tecnico, doppia galleria del vento e in più tante idee regolamentari del caxxo da loro proposte e approvate dalla Fia che stanno distruggendo la F1.

      • hero

        15 dicembre 2014 at 09:23

        Io motoristi che entrano non ne vedo all’orizzonte,cosa facciamo un campionato solo con Ferrari e Renault? E poi sviluppare i V10 avrebbe un costo ugualmente enorme…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati