Alan McNish: “La Ferrari non è ancora abbastanza buona”

Su Alonso: "Lui ha bisogno della Ferrari e la Ferrari ha bisogno di Alonso"

Alan McNish: “La Ferrari non è ancora abbastanza buona”

Al Festival di Goodwood siamo riusciti a portare i nostri microfoni vicino ad Alan McNish, pilota britannico vincitore per due volte della 24 Ore di Le Mans con Audi (2008 e 2013) e per una stagione alla guida della Toyota nel 2002 (l’anno dopo fu anche collaudatore per la Renault). Ora è opinionista per il Mondiale di Formula 1 alla BBC e per questo gli abbiamo chiesto cosa ne pensa dell’attuale stagione e della situazione della Ferrari.

«È chiaro che c’è stato un cambiamento, con la Red Bull che ha fatto un passo indietro mentre Mercedes ne ha fatti in avanti. C’è stata una grande dominanza di Mercedes per questa prima parte di stagione, ma penso che già ora la competizione si stia livellando un po’. Al Gran Premio d’Austria le Williams erano in prima fila e le altre erano pochi secondi dietro. Penso che le Red Bull saranno molto più vicine a Silverstone, così come anche le McLaren e un po’ la Force India e la Toro Rosso. Questo è solo un esempio, anche perché tutti rimangono alla fine dietro alle Mercedes».

«Per quanto riguarda la Ferrari, non è ancora abbastanza buona. La scuderia vuole giustamente lottare per la vittoria e al momento non ci sta riuscendo. L’altra sera stavo guardando un po’ di statistiche e notavo che Alonso è in assoluto il pilota più costante in termini di posizionamento finale degli ultimi anni. Credo che stia tirando fuori il massimo che può dalla macchina. Lui ha bisogno della Ferrari e la Ferrari ha bisogno di lui. Devono però migliorare e anche velocemente. Vedremo nei prossimi mesi».

Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

4 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati