Wolff: “Gli altri ci vogliono ostacolare”

Per l'ad Mercedes il team ha invece i mezzi per proseguire al top

Wolff: “Gli altri ci vogliono ostacolare”

Tutti uniti contro la Mercedes. Questo in poche parole il sospetto del boss dei tedeschi Toto Wolff , secondo cui gli altri team si sarebbero coalizzati per bloccare il loro momento buono.

“Abbiamo vinto appena un campionato e già il gruppo si sta mostrando pronto a colpirci sotto ogni punto di vista per ristabilire il vecchio ordine, in particolare criticandoci per la nostra opposizione allo “scongelamento” dei motori a partire dal 2015 – ha affermato ad Autosport – In realtà ciò non mi stupisce. Lo abbiamo già visto in passato con la Red Bull e credo sia il prezzo da pagare quando si rappresenta la squadra al vertice”.

Quindi sul prosieguo del dominio anche nella prossima stagione il manager austriaco ha concluso: “Non si può fare affidamento sulla storia e tutto ovviamente ha una fine, ma sono convinto che la scuderia abbia i mezzi, le risorse e le persone giuste per rimanere ancora al top”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

15 commenti
  1. brandox

    17 Ottobre 2014 at 00:10

    Nessuno è contro la Mercedes,ormai è da qualche anno che si propone lo scongelamento dei motori,non da adesso.Questa regola assurda andrebbe tolta.Magari potrebbero congelare l’aerodinamica che ha dei costi altissimi e non offre nulla dal punto di vista dello spettacolo.Poi ognuno la pensa come vuole…..un saluto

    • stefanoabbadia

      17 Ottobre 2014 at 07:23

      Questa è una barzelletta….da qualche anno si propone lo scongelamento?

      e allora ditemi come mai dopo che il vecchio regime di congelamento entrato in vigore nel 2006 per i motori aspirati è stato RINNOVATO e rivisto con il sistema a “gettoni” solo lo scorso inverno?
      Tutti i team hanno seguito il volere di Ferrari (che ha votato anche per il divieto dei test pretendendo solo quelli pubblicitari (che ovviamente la Williams o altri team non sfrutteranno mentre a Fiorano si sa e chi ha modo di percorrere via Abetone all’altezza del cavalcavia può vedere con i propri occhi..spesso gira una vettura ..okay camuffata…con due caschi incollati sulle fiancate per dimostrare l’onestà..però gira e sotto il cofano non si vede cosa viene testato neh!!! Quindi la verotà è che solo ora dopo lo scotto si pretende di eliminare questa regola.
      Io sono perffettam,ente d’accordo però va fatto con onesta, tra almeno un altro anno non immediatamente altrimkenti ha ragione Mercedes dicendo che loro analizzando il regolamento DA TUTTI VOTATO e non proposto da Mercedes.. aveva fatto un certo investimento e preso certe direzioni che altri non hanno ritenuto di dover percorrere…troppo comodo e poco sportivo cambiare ora le regole solo perché si perde…se la Ferrari fosse stata vincente..col piffero che avrebbe proposto di cambiare nel nome dello spettacolo neh!!!!! onestà..merce rara in F1

    • Federico Barone

      17 Ottobre 2014 at 07:40

      a – fanno tutti parte della stessa squadra che si divide la torta, quindi è normale (per loro) che negli scorsi anni (non solo lo scorso anno) i costruttori abbiano potuto, soprattutto Renault, ma anche Ferrari (Mercedes però non ricordo…) mettere mano ai propulsori per “riequilibrare” la situazione. Evidentemente con il nuovo regolamento la volontà di congelare da subito è stata un po’ più forte, anche da parte di quei costruttori che hanno sbagliato il progetto, che ora Mercedes (direi giustamente) pretende che questo accordo venga rispettato (anche perchè il loro vantaggio è evidente). Tutto qua.

      Questa prassi del “livellare” le prestazioni dei motori per regolamento deve sparire, perchè è una vaccata antisportiva. Però deve sparire anche il congelamento dei motori, come tante altre cose…

      Discuteranno ancora molto e forse la Mercedes concederà qualcosa (se vuole).

      Un’informazione: domenica ad Hockenheim si correrà la finale del DTM (titolo piloti già assegnato, costruttori ancora aperto): la Mercedes correrà con delle vetture nuove, aggiornate, per tutti i suoi teams.

      Hanno arrancato per tutta la stagione, ma Audi e BMW hanno concesso loro, nonostante la cosa sia contro il regolamento, di lavorare e migliorare le proprie vetture. Sembra che ci siano riusciti.

      Tutti hanno bisogno di aiuto, qualcuno per capire le gomme (;-)) qualcun altro per capire telaio o motore…

  2. simn51

    17 Ottobre 2014 at 07:14

    Come sempre in F1 se si vince con troppo vantaggio si ha gli altri contro….. Basta pensare alla Red Bull degli anni scorsi o alla Ferrari con Schumacher.

  3. pippo

    17 Ottobre 2014 at 08:48

    Hai ragione wolff, se hai uomini e i mezzi adatti nn devi temere il cambiamento di regole attuali che sono state fatte ad hoc per farvi vincere. Dimostrate il contrario eventulamente ci sono i test illegali che risolvono tutto.

  4. hero

    17 Ottobre 2014 at 09:18

    Per me lo scongelamento dei motori non è una misura anti Mercedes,provate ad immaginare se quest’anno avessero potuto sviluppare il loro di motore,avrebbero vinto il campionato costruttori molto prima!

    • pippo

      17 Ottobre 2014 at 11:01

      Ad inzio campionato mercedes era con 2 sec. Di vantaggio e tutt’ora a fine campionato hanno lo stesso identico vantaggio grazie al congelamnto dei propulsori. Possibilmente Ferrari e Renault con gli sviluppi avrebbero dato filo da torcere e piu spettacolo o possibilmente andava come dicevi tu ma nn in questo modo cosi scontato.

  5. amedim

    17 Ottobre 2014 at 09:57

    Ma per carita. Non direi che gli altri team siano contro la mercedes, del resto chi lavora,e lo fa bene investendo al meglio le risorse vince.
    Solo e stata proposto questo fatto dello scongelamento dei motori. Tutti dovrebbero avere la possbilita di migliorarsi durante la stagione. Questo fatto di non poter toccare i motori e contro i principi della formula 1. in questo modo la competizione rischierebbe di azzerasi perche chi azzecca un motore a inizio campionato poi va bene per tutto l’anno…anzi in questo caso direi anche per un bel po di anni…finche cambieranno (se cambieranno) nuovamente i regolamenti…

  6. Jess

    17 Ottobre 2014 at 11:24

    È normale che gli altri chiedano lo scongelamento, sono indietro e devono rassegnarsi a rimanerci. Naturale che la Mercedes volgia che tutto resti com è, sono avanti e ci restano di sicuro, non avendo gli altri la possibilità di recuperare. Il problema è il fatto che sta regola è ridicola da un punto di vista sportivo! Sarebbe come se nel calcio non ci si potesse più allenare dopo l’inizio del campionato, come se chiudessero il mercato a settore e amen per qualche anno. Chi ha la squadra migliore vince finché non cambiano di nuovo le regole, perché non c’è la reale possibilità di migliorare.
    Purtroppo o per fortuna, dipende dalla fede dei tifosi il cambio di punto di vista, questa regola salterà, se non tra poco, comunque tra non molto, specialmente se anche le pu Honda si riveleranno non essere all’altezza delle tedesche. Sarà lo stesso Ecclestone a cAmbiarla, per il semplice motivo che calerà l’audience, gli investitori se ne andranno e il baraccone rischierà il collasso! Perché se una formula 1 con un team che domina annoia quando gli altri hanno tutto per recuperare, ma non ci riescono, figuriamoci quando uno vince e gli altri si devono rassegnare a perdere già dopo la prima gara!

  7. rootore

    17 Ottobre 2014 at 12:47

    Tutti contro di voi????
    Per forza avete una strafottenzza nel porvi e nel dire agli altri che hanno auto di m.

  8. cpJack

    17 Ottobre 2014 at 13:34

    crucco del kaiser 😛

  9. Controaltare

    17 Ottobre 2014 at 13:47

    Posso capire quelli della Mercedes che hanno vinto appena 1 titolo dopo 50 anni e vorrebbero vincere qualcosina di più, il problema però è che il divario con gli altri team è troppo grande, non sarebbe bello se anche l’anno prossimo ci fosse questo stradominio Mercedes e il titolo fosse solo un affare privato, interno tra i due piloti Mercedes…
    Qualcosina alla concorrenza devono pur concederla…

    • Federico Barone

      17 Ottobre 2014 at 18:32

      Permettimi di dissentire: se hanno un accordo che prevede il congelamento degli sviluppi, allora è giusto che chi ha lavorato meglio ne goda i frutti.

      Io ritengo che sia un accordo sbagliato, ma loro hanno scelto così e Ferrari e Renault è inutile che piangano. Quando la Mercedes sarà disposta a rivedere gli accordi (magari perchè Bernie glielo suggerirà, in caso di pluriennale dominio e calo vertiginoso dell’interesse- e degli introiti – per la F1-wrestling) allora se ne potrà parlare.

      Ora è richiesta la diplomazia, da parte di tutti, perchè forse in futuro anche Mercedes potrebbe aver bisogno di aiuto… o è già successo? 😉

  10. -Leon-

    18 Ottobre 2014 at 17:14

    scusate ma forse in tanti di voi non hanno capito bene il succo del discorso…..

    è vero che ce il congelamento dei motori, ma ce anche la possibilità di cambiare il 48% delle componenti del motore a fine campionato, quello che chiedono Ferrari e Renault è la possibilità di apportare queste modifiche nel corso del campionato e non a campionato finito x l’anno successivo.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati