Williams, Head ammette il cambio di ruolo

Williams, Head ammette il cambio di ruolo

Patrick Head ha ammesso che dal 2012 avrà un ruolo più marginale alla Williams. Già quest’anno il 66enne, co-fondatore del team di Grove, ha ceduto gran parte delle sue quote in occasione della quotazione del team alla Borsa di Fracoforte e il CEO Adam Parr aveva annunciato che Head “si sarebbe ritirato quest’anno”.

Head aveva reagito con rabbia alle rivelazioni di Parr ma a Silverstone ha ammesso che il ruolo di Direttore dell’Ingegneria cambierà.

“Quello che so è che non mi ritirero'” ha dichiarato al giornale Independent. “Probabilmente non saro’ coinvolto allo stesso livello nel team di F1 dalla fine di quest’anno ma restero’ comunque coinvolto nelle attività della Williams”.

Secondo il giornale Head assumerà una carica diversa ma non si dimetterà da azionista o membro del consiglio di amministrazione. Head ha aggiunto che sarà presente a diverse gare in futuro ma non avrà ruoli nell’ingegneria del team.

Williams, Head ammette il cambio di ruolo
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

4 commenti
  1. schubaffo

    14 luglio 2011 at 18:18

    Non te ne andare Patrizio Testa!!!!! :-/

  2. lemmy

    14 luglio 2011 at 23:18

    Noooooo grande Patrick resta al timone!!!!! sei un grandissimo,resta alla gloriosa Williams almeno finchè non torneremo al vertice!!!!!

  3. Alex. (tifoso WILLIAMS)

    15 luglio 2011 at 00:01

    Credo che rimanga vicino al suo amore, ma cederà il timone a qualche suo discepolo che seguirà fedelmente le sue indicazioni…
    La storia di questo team gli appartiene…

  4. Andre (Tifoso Williams)

    15 luglio 2011 at 15:18

    E’ vero, d’accordo con tutti i precedenti commenti, Head è l’anima della squadra e parte della storia del team deriva dalla sua presenza in questi anni.

    Il radicale cambiamento in atto in seno al team comunque giustifica anche questo avvicendamento……o minor coinvolgimento che dir si voglia.

    L’importante è che non si faccia l’errore di perdere una guida storica che possa dare una politica da seguire al nuovo gruppo di progettazione…..altrimenti avremmo troppi problemi di “gioventù” per i nuovi arrivati, anche se essi non sono di certo degli apprendisti.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati