Vettel: “Ridotto il gap dalle Mercedes a meno di un secondo”

Il ferrarista guarda con ottimismo alle ultime gare e al 2016

Vettel: “Ridotto il gap dalle Mercedes a meno di un secondo”

Presente per la prima volta alle Finali Mondiali Ferrari al Mugello dove è stato accolto come un vero re Sebastian Vettel ha fatto il punto della sua stagione finora e di quella del team.

“Nelle ultime corse siamo migliorati molto a livello di prestazioni, in particolare in Messico il passo era piuttosto buono malgrado l’esito a zero punti – ha affermato – Direi che da metà campionato abbiamo iniziato a recuperare sulla Mercedes e ora siamo un po’ più vicini sia in qualifica, sia alla domenica”.

“In pratica siamo passati da avere tra il secondo e tre e il secondo e quattro a meno di un secondo di gap – ha aggiunto – Ciò significa che stiamo andando nella giusta direzione”.

Infine sull’evento clou della giornata, ossia il GP di Valencia della MotoGP con il duello fratricida tra Rossi e Lorenzo conclusosi a favore dell’iberico, il campione tedesco ha filosofeggiato: “Valentino partiva ultimo ma si è battuto fino alla fine facendo tutto quello che doveva compresi degli ottimi sorpassi. Immagino che per lui e i suoi tifosi sia un giorno triste”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

3 commenti
  1. morriss

    morriss

    10 Novembre 2015 at 01:03

    giuste le considerazioni sul distacco diminuito dai tedeschi, rimane ancora elevato ma si spera che col prossimo campionato possa ancora scendere tanto d avere 1 ferrari in lotta costante con mercedes. Per il discorso di vale pur non conoscendolo ha giustificato il duello con marc che è stato ancora piu disgustoso a valencia. Ognuno puo avere poi i suoi pareri e giudicare vale x simpatia o meno, ma la storia recente ha 1 solo re che piaccia o meno ed è rossi, ed averlo privato di competere ad armi pari con lorenzo nell ultima gara è d avvero triste. Grande vale comunque!!!

  2. stefanoabbadia

    10 Novembre 2015 at 07:50

    Per il Vale non mi esprimo, il mondiale è finito male, lui rimane un grandissimo campione anche se uno del suo spessore non sarebbe dovuto scendere al livello del giovanotto e fare la scorrettezza…cmq è stato un grande sempre e resterà tale.
    Per il distacco beh…quando prendi quasi due secondi al giro è diciamo relativamente facile sgrossare il primo secondo..il difficile arriva quando devi levare l’ultimo…a parer mio il distacco reale sarebbe maggiore ma la Mercedes ha preferito non calcare la mano….sarebbe stato per loro controproducente vincere doppiando tutti…propongo un ragionamento:
    la Mercedes investe per vincere e vince per avere ritorno d’immagine…che ritorno hai se nessuno ti guarda? è meglio vincere tutte le gare doppiando tutti e con nessuno che ti guarda più o vincerne molte e senza doppiare con una parvenza di duello (portando cmq a casa mondiale piloti e costruttori) con maggiore audience e maggior felicità per sponsor?

    suvvia….non facciamo finta di nulla…

    cmq forza Ferrari

  3. lorenzo biundo

    10 Novembre 2015 at 12:19

    ok guardiamo con ottimismo per il 2016 basta che non dite quando sarà presentata la vettura del prossimo anno : vinceremo il campionato,riscriveremo la storia della ferrari… dite cercheremo di fare del nostro meglio ,almeno non ci prendiamo tutti per il deretano ( sfogo mio personale)

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati