Vettel ancora in pole: “Le nuove regole non hanno condizionato la Red Bull”

Vettel ancora in pole: “Le nuove regole non hanno condizionato la Red Bull”

Sebastian Vettel ha ribadito che a suo parere i cambiamenti alle regole sono stati sopravvalutati dal momento che non hanno condizionato le prestazioni della Red Bull. Vettel ha conquistato la pole position anche al GP Europa di Formula 1 a Valencia davanti al suo compagno Mark Webber nonostante la FIA da questa gara non permetta piu’ il cambio delle mappature del propulsore tra le qualifiche e la gara.

“Ci sono state molte chiacchiere a riguardo ma noi non abbiamo davvero compreso il perchè” ha dichiarato Vettel.

“Dobbiamo concentrarci su cosa bisogna fare qui, questo è tutto. Abbiamo fatto una buona qualifica, una buona premessa per il weekend, migliorando costantemente e mi sono sentito molto piu’ a mio agio con la vettura, questa è la cosa più importante. E’ stato bello oggi conquistare la prima fila, è un buon inizio per domani, ma è una gara lunga” ha spiegato il tedesco.

Secondo Vettel ci saranno ancora piu’ polemiche quando il divieto agli scarichi soffianti sarà introdotto al GP Gran Bretagna, ma ha ribadito che a suo parere non penalizzerà la Red Bull piu’ di altri.

“Ci sono state molte polemiche e sarà la stessa storia anche prima di Silverstone. Sappiamo quello che facciamo, sicuramente è un passo indietro ma è così per tutti, per alcuni di piu’ per altri di meno. Per vetture basate su quel concetto, come Mercedes o Renault, forse sarà piu’ penalizzante”.

Vettel ha smentito di non provare piu’ emozione ormai a conquistare la pole position: “Penso sia sbagliato dire qualcosa del genere. E’ stato un po’ strano perchè sono rientrato e mi sono concentrato nel fare tutto correttamente e fermare la vettura, stavo aspettando la chiamata e ho dovuto spegnere la vettura, non avevo molto tempo. Mi sono solo congratulato con il team. Dipende un po’ dal momento, se sei in pista e hai tempo per parlare hai piu’ tempo per festeggiare. Sapevo al secondo run che ero un po’ piu’ veloce ma non molto, volevo risparmiare un giro alle gomme, sono rientrato e non so, Mark ha migliorato, ma ero già fermo al parco chiuso e non lo sapevo”.

Mark Webber, secondo con l’altra Red Bull, ha dichiarato che non si è mai aspettato il team in difficoltà per le nuove regole: “Ne abbiamo parlato abbastanza, siamo arrivati qui senza aspettarci alcuna differenza. Voi ne scrivete molto, altri ne parlano molto, forse qualcuno nel nostro team non molto competente in aspetti tecnici”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

14 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati