Toro Rosso, Key: “Abbiamo ancora sviluppi da portare”

Il team italiano a breve deciderà come affrontare la seconda metà di stagione

Toro Rosso, Key: “Abbiamo ancora sviluppi da portare”

Nel corso degli anni quello della Toro Rosso è diventato un progetto sempre più concreto e competitivo, soprattutto da quando nel team italiano è arrivato James Key, uno degli ingegneri più quotati all’interno del paddock.

In questa stagione la vettura progettata dalla squadra di Faenza si è dimostrata molto competitiva sin dalla prima gara, permettendo ai due piloti di entrare in zona punti agevolmente: l’handicap principale, però, è l’avere una Power Unit Ferrari 2015, cosa che nelle ultime gare gli ha fatto perdere performance rispetto agli avversari. Nonostante le grandi doti telaistiche ed aerodinamiche della STR11, l’avere un’unità motrice dello scorso anno implica non avere aggiornamenti, vedendo aumentare il proprio gap dagli altri team costantemente: la Toro Rosso, infatti, è l’unica scuderia ad avere un motore 2015.

Il team, nonostante questo handicap, continua a portare tante novità aerodinamiche per riuscire a chiudere il gap accumulato dagli avversari nelle ultime gare: “Sapevamo che ad Hockenheim c’erano un paio di elementi che non avrebbero funzionato come per gli altri team, come sul lungo rettilineo, che è una cosa che dipende dalla potenza. Gli altri che montano una Power Unit 2016 hanno fatto piuttosto bene nelle ultime gare ed è stata una cosa evidente in Germania, su un circuito come quello di Hockenheim. Abbiamo portato alcuni aggiornamenti aerodinamici che sembrano funzionare. Speriamo di poter fare di più nelle prossime gare. Nel weekend abbiamo imparato molto sugli aggiornamenti importanti e sembravano rispettare il loro scopo. ” ha detto James Key riferendosi alla manca di potenza sulla propria vettura, sperando di poter migliorare.

“Prima della pausa ci riuniremo e stileremo un piano sul come affrontare la seconda parte di stagione. Abbiamo ancora degli aggiornamenti da portare. Dobbiamo affrontare i problemi avuti ad Hockenheim e dobbiamo fare un lavoro migliore per compensare alcune debolezze della nostra vettura” ha poi concluso il tecnico della Toro Rosso pronosticando ulteriori sviluppi per le prossime gare.

Gianluca D’Alessandro

 

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati