Schumacher: “I progressi della Mercedes mi danno maggiori motivazioni”

Schumacher: “I progressi della Mercedes mi danno maggiori motivazioni”

Michael Schumacher è determinato a riscattarsi dal suo deludente Gran Premio di Turchia, nel prossimo weekend in Spagna. Il tedesco ammette che ci sono stati progressi della sua squadra Mercedes.

Schumacher ha avuto una gara difficile a Istanbul, finendo al 12° posto dopo una corsa movimentata. Il sette volte campione afferma, tuttavia, che la buona forma di Mercedes nelle ultime gare gli sta dando delle motivazioni extra per lottare.

“Anche se non sono contento del mio fine settimana in Turchia, ci sono stati chiari segni di miglioramento per noi, che ovviamente accrescono la mia motivazione”, ha detto Schumacher.

“E ‘più che incoraggiante vedere che il duro lavoro del team sta cominciando a dare dei frutti. Siamo tutti determinati a fare progressi.”

Il compagno di squadra Nico Rosberg è sicuro di avere un weekend forte a Barcellona la prossima settimana, quando il team introdurrà ulteriori aggiornamenti, nella speranza di colmare il divario con i team davanti ancora di più.

“La nostra tendenza al vertice è evidente agli occhi di tutti, anche se abbiamo ancora un po ‘più di progressi da fare in configurazione gara rispetto alle qualifiche,” ha detto.

“Non vedo l’ora di correre a Barcellona, ​​dove ci sarà anche l’introduzione di un pacchetto di aggiornamenti sulla vettura, e sono entusiasta di vedere come funzionerà. Abbiamo mostrato un buon livello di prestazioni nei test invernali finali su questo circuito, e speriamo che sia possibile tradurlo in un buon risultato questo weekend.”

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

64 commenti
  1. Lollo

    17 Maggio 2011 at 11:50

    Passo falso di Schumacher?? può anche arrivare tutte le domeniche 24mo che la sola gioia di vederlo girare in pista riempie il cuore di gioia.. LUI E’ LA FORMULA 1

  2. F600F

    17 Maggio 2011 at 22:25

    Sono assolutamente d’accordo che non riesce più a correre come nel 2006. Questo non l’ho mai messo in dubbio.

    Però, onestamente, non capisco perchè gli vengono fatte così tante critiche aspre. E’ il più grande pilota della F1 ancora in pista, ha voluto rimettersi in gioco con tutti i rischi del caso, e francamente l’unica cosa che non mi aspettavo sono queste critiche da stadio così aspre.
    Ragazzi, dovremmo solo apprezzarlo per quello che sta facendo, alla sua età e dopo 3 (dico tre) anni di fermo.

    Possiamo dire che non corre come una volta, ok. Ma francamente criticarlo in continuazione per questo o quell’altro… non lo trovo giusto.
    Per me ha fatto una cosa grandissima, e sono sicuro al 100% che nessun altro pilota può fare una cosa del genere in F1, quindi dal mio punto di vista tanto di cappello e ammirazione, sempre.

    Io seguo ancora la F1 solo perchè c’è lui, parliamoci chiaro.

  3. F600F

    17 Maggio 2011 at 23:47

    Il problema di Schumacher è che quando si trova nelle posizioni che non danno punti diventa un bersaglio, perchè chiunque cerca di superarlo anche a costo di andare fuori pista perchè non si perde niente.

    Se Schumi non avesse gli incidenti visti finora e si trovasse nelle posizioni che danno punti, avrebbe il rispetto che merita, e non credo che un Button o Alonso o Vettel lo andrebbero a superare in stile kamikaze giapponese.

  4. Vinc

    18 Maggio 2011 at 09:24

    Sono assolutamente d’accordo che non riesce più a correre come nel 2006. Questo non l’ho mai messo in dubbio.

    Però, onestamente, non capisco perchè gli vengono fatte così tante critiche aspre. E’ il più grande pilota della F1 ancora in pista, ha voluto rimettersi in gioco con tutti i rischi del caso, e francamente l’unica cosa che non mi aspettavo sono queste critiche da stadio così aspre.
    Ragazzi, dovremmo solo apprezzarlo per quello che sta facendo, alla sua età e dopo 3 (dico tre) anni di fermo.

    Possiamo dire che non corre come una volta, ok. Ma francamente criticarlo in continuazione per questo o quell’altro… non lo trovo giusto.
    Per me ha fatto una cosa grandissima, e sono sicuro al 100% che nessun altro pilota può fare una cosa del genere in F1, quindi dal mio punto di vista tanto di cappello e ammirazione, sempre.

    Il problema di Schumacher è che quando si trova nelle posizioni che non danno punti diventa un bersaglio, perchè chiunque cerca di superarlo anche a costo di andare fuori pista perchè non perdono niente.

    Se Schumi non avesse gli incidenti visti finora e si trovasse nelle posizioni che danno punti, avrebbe il rispetto che merita, e non credo che un Button o Alonso o Vettel lo andrebbero a superare in stile kamikaze giapponese.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati