Sauber, Ericsson: “Io e Nasr lavoriamo bene insieme, ma non siamo amici”

Il pilota svedese ha parlato del rapporto con il compagno di squadra

Sauber, Ericsson: “Io e Nasr lavoriamo bene insieme, ma non siamo amici”

Storie di rivalità interna, storie di piloti. Perché il compagno di box è sempre il primo avversario, in Mercedes come in un team minore come la Sauber. Tutto il mondo è paese verrebbe da dire ascoltando le parole di Marcus Ericsson, che con Nasr non si gioca certo le vittorie ed il mondiale eppure ammette di aver avuto una certa difficoltà ad instaurare quello che poi si è rivelato un buon rapporto di lavoro.

“Io e Nasr non siamo amici, il fatto che si lavori insieme per il bene del team e che si riesca a collaborare in modo efficace non significa che si è automaticamente migliori amici – ha raccontato Ericsson – Per me accettare il sedile della Sauber è stato un po’ un’incognita sotto questo punto di vista, perché io e Felipe abbiamo avuto qualche scontro in GP2. Ad Austin ad esempio ci siamo toccati, ci sono state scintille, ma dopo la gara abbiamo chiarito tutto e le cose sono ritornate a posto. Sono comunque felice che Felipe sia rimasto in Sauber, perché insieme lavoriamo bene, la nostra forza è discutere e confrontarci sulle strategie prima della gara, un aspetto cruciale per una realtà piccola come la nostra”. 

Antonino Rendina

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

3 commenti
  1. Brunoh

    4 Gennaio 2016 at 18:45

    Vorrei segnalare all’esimio scribacchino, che il team Sauber non è un team minore; ha sviluppato vetture eccellenti e da 30 anni foraggia la Ferrari. Purtroppo, le migliori annate le ha avute con il mitico Kubica, quando però la Sauber correva con il motore BMW. Inoltre la Sauber per anni ha messo a disposizione la propria galleria del vento alla Ferrari. Capisco che per guadagnare 50 euro per un articolo si sia disposti a scrivere di tutto, ma il buon Tonio non capisce niente di Formula 1.

    • Antonino Rendina

      4 Gennaio 2016 at 21:19

      Per fortuna non mi chiamo Tonio, altrimenti avrei pensato parlassi di me.
      Poi una squadra che negli ultimi 3 anni fa il settimo, il decimo e l’ottavo posto in classifica Costruttori per me è un team minore. Se poi per te è una potenza, de gustibus.

      • Brunoh

        5 Gennaio 2016 at 00:59

        Non mi risulta che dal 2007 in poi ci siano stati team motorizzati Ferrari che abbiano vinto il mondiale di F.1, caro Tonio, non per questo vanno considerati team minori. Va considerato minore chi investe miliardi e non ottiene niente e chi scrive di cose che non conosce.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati