Renault F1: La partnership con Lotus è piu’ forte che mai

Renault F1: La partnership con Lotus è piu’ forte che mai

La Renault F1 ha dichiarato che la sua partnership con il Gruppo Lotus, che comprende la sponsorizzazione del nome, è più solida che mai – nonostante la rivale Team Lotus sia stata autorizzata a mantenere il suo nome.

Il Gruppo Lotus aveva tentato di costringere il Team Lotus a non utilizzare il nome ‘Lotus’ in F1, ma l’Alta Corte non ha accolto le sue richieste. La questione è ora probabile che sarà oggetto di ricorsi.

Anche se attualmente ci sono due squadre con nome ‘Lotus’ in F1, il team principal della Renault Eric Boullier ritiene che le questioni legali sono solo servite a rafforzare gli impegni dei suoi sponsor per il futuro.

“Non vi è alcun cambiamento per noi, il che è molto buono”, ha detto Boullier circa le implicazioni del caso giudiziario su Lotus Renault. “Si è effettivamente rafforzata la nostra partnership”.

“La questione è più o meno un problema tra il Team Lotus e Lotus, anche se si parla a questo proposito di andare avanti e andare diritto. Non voglio essere coinvolto in queste cose, perché non è la mia parte”.

“Il coinvolgimento di Lotus Cars e Proton nella nostra azienda si è chiaramente rafforzato. Abbiamo un accordo di sponsorizzazione di sette anni con un livello di sponsorizzazione del nome, sono un sacco di soldi, e questo è il meglio che possiamo sognare di avere.”

Boullier ha anche respinto al mittente le voci circolate nel fine settimana di Monaco circa le difficoltà finanziarie della Renault.

“Questo giornalista [che ha scritto la storia] non è venuto da me a chiedere se fosse vero o no, e io sono pronto a farlo quando vuole. Come ogni attività, abbiamo alcuni prestiti per la nostra attività e i nostri investimenti, ma non abbiamo alcun debito ora con la Renault nel 2011.”

“Abbiamo un contratto pluriennale e un accordo speciale tra noi e la Renault. Tutto va bene, anzi benissimo.”

Secondo indiscrezioni Genii Capital si sarebbe assicurata l’acquisto del rimanente 25% del team Renault di F1 con un prestito pluriennale erogato dalla casa francese, che richiede il pagamento di 5 milioni di euro quest’anno, 6 milioni di euro nel 2012 e 7 milioni di euro nel 2013.

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

8 commenti
  1. iorek

    31 Maggio 2011 at 11:55

    questo contenzioso sul nome e’ semplicemente ridicolo.

    Per me Fernandes ha ragione da vendere, la macchina nera e’ sempre per tutti renault la lotus e quella verde e stop.
    E comunque io penso che al group Lotus non dispiace avere 2 macchine sponsorizzate e altre 2 che fanno pubblicità gratuita

  2. cosimo (tifoso Toro Rosso e simpatizzante Ferrari)

    31 Maggio 2011 at 12:13

    sono proprio scemi hanno la possibilità di vedere raddoppiata la pubblicità e fanno ste merdate? un po’ come toro rosso e redbulle che portano una visibilità enorme…

  3. Demon

    31 Maggio 2011 at 12:51

    Non sono scemi, alla fine dei conti tutto sto parlarne è comunque pubblicità 😉

  4. FRANCESCO

    31 Maggio 2011 at 13:29

    CHE POI ANCHE SE CORRONO COL NOME RENAULT NN CAPISCO TUTTI QUESTI PROBLEMI CHE SI FANNO…

  5. Daniele

    31 Maggio 2011 at 16:33

    Iorek ha colto il punto..

  6. MC-Nicky69

    31 Maggio 2011 at 20:48

    Non capisco xkè la Renault corra con il nome Lotus nessuno la chiama cosi tutti continuano a chiamarla Reanualt la lotus è quella verde che arranca in fondo al gruppo booo

  7. Nicos

    1 Giugno 2011 at 12:29

    Beh … senza nulla togliere al prestigio del nome Lotus, ma ai giorni d’oggi ci si ricorda più del nome Renault che ha corso quasi ininterrottamente dal ’77 ad oggi!!!!

  8. taz

    14 Giugno 2011 at 23:16

    La Renault e’ uscita totalmente dal team di F1 , dallo scorso anno vendendo la maggioranza delle azioni a un fondo di investimento e da questa stagione e’ arrivato il gruppo Proton che , se non sbaglio, ha rilevato una quota di minoranza, e sponsorizza la squadra dandone il nome con il marchio Lotus che vuole rilanciare.
    Renault rimane solamente come fornitore dei motori.
    Proton e’ proprietaria della Lotus car, le auto stradali, e quindi puo’ utilizzarne il nome mentre il team Lotus, quello di Fernandes che fa correre Trulli e Kovalainen, usa questo nome in quanto ha rilevato i titoli, non so’ bene che la definizione sia quella giusta, della squadra corse che erano di proprieta’ della famiglia Hunt, del fratello del compianto campione del mondo.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati