Red Bull: Horner stanco delle polemiche sull’ala anteriore

Red Bull: Horner stanco delle polemiche sull’ala anteriore

Christian Horner si è detto stanco delle polemiche innescate dalla McLaren sull’ala anteriore della Red Bull RB7, definendo “una scienza ovvia” la flessibilità del componente. L’anno scorso le ali flessibili sono state al centro di numerosi veleni e il 2011 è iniziato in modo simile con i team rivali impegnati nel mettere in dubbio la legalità della soluzione Red Bull.

La McLaren in tal senso, non si è risparmiata. Lewis Hamilton ha dichiarato in Malesia: “La nostra ala ha sempre avuto quella distanza dal suolo…la loro ala è sull’asfalto!”.

Anche secondo Jenson Button l’ala Red Bull potrebbe non essere regolare: “Diverse persone con cui ho parlato pensano che fletta piu’ del consentito”.

“Non dobbiamo superare una verifica McLaren, dobbiamo passare quella della FIA, e l’ala la supera pienamente” ha commentato Horner seccato. “La McLaren ha sviluppato una vettura con un’altezza da terra molto bassa al posteriore, e quindi per loro un ala anteriore bassa non funziona. A causa dell’angolo che utilizziamo sulla nostra vettura è inevitabile che quando il posteriore della vettura è piu’ alto, l’anteriore sia piu’ vicino al suolo. E’ una scienza ovvia, e comunque le nostre ali sono pienamente regolari”.

Red Bull: Horner stanco delle polemiche sull’ala anteriore
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

10 commenti
  1. ale

    8 aprile 2011 at 06:41

    Ditemi se deve essere un cuoco a spiegare a quelli della Mclare come funziona.
    Allora, se una macchina supera le verifiche della Fia significa che e` conforme alle regole, se invece una macchina NON supera le verifiche della FIA significa che non e` conforme alle regole.
    Lo capisce anche la mia padella!!!!

  2. Mattia

    8 aprile 2011 at 09:47

    Sicuramente la Red Bull rispetta le regole, perchè, altrimenti, sarebbe stata sanzionata. Però ritengo che, visto anche la polemica dell’anno scorso, sarebbe stato meglio modificare quest’anno il modo con cui viene fatto calcolare il movimento degli alettoni.

  3. cosimo

    8 aprile 2011 at 10:04

    io non mi abbasserei a piangere dicendo non è regolare, ha passato i test, quindi sono regolari punto.

    Non so se è vero che è inclinata in avanti, ma potrebbe essere che il flusso aerodinamico stesso alzi il retrotreno boh la butto lì.

  4. sam

    8 aprile 2011 at 10:44

    @ Ale

    E meglio che tu e la tua fantastica padella, pendsate a qualcosa altro e non F1. In quanto ciò che scrive non ha molto senso, perche se una macchina passa il test non detto che sia regulare. La Mclaren ne sa piu di quanto tu puoi pensare di F1, di cibo e cucina invece non so chi è il piu forte di voi 2.
    ciao buona gare a tutti!!

  5. salvatore

    8 aprile 2011 at 11:11

    ale domenica prendi la tua padella e mettila dove più ti pare…..se non capisci nulla di formula uno è il caso che tu ti dia alla cucina !!!

  6. David

    8 aprile 2011 at 11:32

    se la Mclaren avesse le ali flessibile sarebbe stato piu veloce della RedBull

  7. strige

    8 aprile 2011 at 12:18

    scusate, ma non era la mclaren che provava la flessione delle ali con quel brufolo sul muso? secondo me non sono riusciti a venirne a capo…

  8. Bond

    8 aprile 2011 at 13:05

    E perché allora la Red Bull non torna ad un’ ala convenzionale che non da adito a dubbi? Forse perché perde il vantaggio che ha?

  9. sabbatico

    8 aprile 2011 at 13:42

    Geniali! gli altri rosicano perchè non riescono a copiare, tutto qua

  10. Ale

    11 aprile 2011 at 07:00

    Ma scusate che volete, le regole non le faccio mica io, prendetevela con la FIA oppure ,visto che in questo blog c`e` gente che ne capisce davvero molto di F1 (almeno piu` di me e della mia padella) date qualche bel consiglio a chi non riesce a sviluppare questa tecnologia.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati