Raikkonen: “in Malesia i risultati saranno decisamente migliori”

"Per prima cosa bisogna mantenere la calma"

Raikkonen: “in Malesia i risultati saranno decisamente migliori”

Ci sono due parole che si impongono dopo il Gran Premio d’Australia e sono pazienza e lavoro. L’obiettivo della Scuderia Ferrari è chiaro: dobbiamo migliorare la competitività della F14 T. La sensazione è che molte squadre abbiano utilizzato il primo GP della stagione anche per conoscere meglio le complicate nuove monoposto e c’è da sperare che con il passare delle gare anche lo spettacolo possa migliorare.

E di pazienza parla anche Kimi Raikkonen, uno tra i piloti più esperti della Formula 1: “Io credo che all’inizio di una stagione come questa, con gomme e soprattutto vetture completamente nuove, si imponga come primo obiettivo quello di raggiungere la bandiera a scacchi. Noi ci siamo riusciti e io sono finalmente stato in grado di percorrere l’intera distanza di gara con questa vettura”.

“Sono in questo mondo da un bel po’ di tempo” – continua Raikkonen – “Posso dire che non è certo la prima volta che mi capita di vivere un primo weekend di gara difficile. Abbiamo identificato alcune problematiche generali che devono essere affrontate a Maranello e anche diversi aspetti relativi alla ricerca del miglior assetto per la mia vettura e che riguardano il sistema brake-by-wire. Il corretto assetto di questo dispositivo è sicuramente un aspetto che contribuisce al miglioramento del feeling generale con la vettura perché favorisce molto le fasi di ingresso in curva. Detto questo, la F14 T è migliorata sempre di più dal venerdì al sabato e rimanere fuori dal Q3 non è stata una questione di competitività”.

Poi Kimi torna alla parola chiave del momento: “Per prima cosa bisogna mantenere la calma: il team è coeso, sappiamo cosa dobbiamo fare e come operare per ottenere più prestazione. Sappiamo anche che questo processo di sviluppo non si completerà nel giro di una notte, per questo è necessario essere pazienti e riuscire a concentrarci al massimo sul nostro lavoro senza guardare gli altri. Sono certo però che, se faremo le cose nel modo giusto, già nella prossima gara in Malesia i risultati saranno decisamente migliori”.

Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

20 commenti
  1. Federico Barone

    19 Marzo 2014 at 18:14

    Doppietta in Malesia! 😀

  2. kimi79raikkonen

    19 Marzo 2014 at 18:41

    se se come sempre la ferrari con taglio di potenza a 10.000rpm e velocità massima di 310km/h mentre altri tutti motori alla massima potenza e 360km/h al primo colpo!

  3. Emanuele

    19 Marzo 2014 at 19:52

    Solite dichiarazioni ferrari, riassumendo domani sarà un giorno migliore per citare cremonini.
    Il problema è che sono anni che ce lo propinano ma sto domani quando arriva?
    Non penso che gli altri team in queste settimane prima della malesia stiano a dormire

    • seldon

      20 Marzo 2014 at 19:49

      @Emanuele hai molte ragioni…gli altri non dormono… ci dicono ogni anno le stesse cose ecc. D’altronde abbiamo sono sei stagioni che non vinciamo ma lottiamo sempre per la vittoria fino all’ultima gara (quasi sempre dal 2008!!). Considera che c’è chi ha aspettato 21 anni prima di rivedere un pilota Ferrari vincere il campionato (che il Cielo lo aiuti in questo momento…!), e non eravamo sempre lì a contendere il titolo. Poi però che scorpacciata! Non preoccuparti, la Ferrari è la Ferrari e resta. I Domenicali,e aggiungo anche i Massa e i Barrichello, passano. E’ la mia squadra e io non ne posso tifare un’altra anche quando mi delude, perciò attendo fiducioso, spero non ancora 21 anni. Saluti

  4. ale

    19 Marzo 2014 at 21:43

    io riporto un fatto, secondo me in gara in Australia chi ne aveva di più era Raikkonen (rispetto ad Alonso…ovvio..) e questo apparirà più chiaro quando Raikkonen stesso potrà utilizzare il suo stile di guida al 100%, quando avverrà inizieranno a lottare per il mondiale

    • Marcocelli

      19 Marzo 2014 at 23:20

      Precisiamo che Raikkonen è l’unico pilota che in 30 giorni è andato 3 volte a muro.

      Precisiamo che dai primi test invernali fino al termine del GP di Australia … Raikkonen ha girato un secondo più lento di Alonso, ripeto, sempre.

      Precisiamo che Raikkonen, nonostante la tanto acclarata esperienza, è l’unico pilota ad oggi che ancora non si è adattato alle nuove regole e al mezzo che guida.

      La verità è che Raikkonen riesce a sfruttare in modo ottimale solo un numero limitatissimo di finestre di utilizzo e qualora riesce a trovare quella giusta al suo stile, comunque Alonso lo strapazzerà anche sul suo terreno ottimale perché stiamo parlando di pilota oggettivamente di livello superiore.

    • ASOT

      20 Marzo 2014 at 08:55

      Ma perfavore…. ma come si può essere così di parte (o così ignoranti….o , molto più probabile, entrambe le cose) da dire che Raikkonen ne aveva più di Alonso.

      Raikkonen é un senzapalle. Se ha la macchina più forte può vincere (come ogni driver F1), ma non é un vero fuoriclasse alla Hamilton o Alonso (e ci metterei anche Magnussen e Grosjean…sperando che qualcuno che ha seguito questi due talenti nelle formule minori possa ricordarsi di cosa hanno fatto 🙂 ).

      Raikkonen é una seconda guida di lusso.

      E poi qual`é lo stile Raikkonen? “Se ho la macchina migliore posso vincere, altrimenti rimango dove sto….tanto io sono Iceman e sono cool”?

      Ma perfavore.

      Mi fà schifo il carattere di Alonso (come pure tutti i Ferraristi che lo amano incondizionatamente (dimenticando quello che Fernandello disse sulla Ferrari), ma come pilota é 10 volte meglio dell` ubriacone finlandese.

    • Phyl

      20 Marzo 2014 at 09:05

      Raikkonen corre da anni e ormai è pacifico che non abbia numeri eccezionali dalla sua….
      a melbourne alonso lo ha ridicolizzato in qualifica….
      ho paura che non sarà l’ultima volta…
      altro che iceman…. dorm-man

      • ASOT

        21 Marzo 2014 at 17:21

        Raikkonen non ha la cattiveria nella guida. Non é un puro talento ma un ottimo amministratore per così dire.

        Ma chi é infatuato da un ubriacone che non sà nemmeno due parole di inglese (avete mai fatto caso a che cavolo di frasi butta giù durante le interviste?)e che si porta avanti più per fama che per contributo al team… non demorderà dal tifare questo pseudocampione.

        Buon campionato a tutti (compresi i tifosi del pseudocampione!)

    • Davide Alex

      20 Marzo 2014 at 09:07

      D’accordo che Alonso è un grande campione, ma da quando Hamilton è un fuoriclasse? In fin dei conti cos’ha fatto più del tanto vituperato Raikkonen? E’ da otto anni che corre in Formula 1 sulle monoposto tra le più veloci del Circus e ha vinto solo un titolo, per di più con una buona dose di fortuna e contro un certo Massa, che per quanto bravo un asso del volante non è.

      • tetraktis

        20 Marzo 2014 at 09:36

        ma che c’è ancora gente che considera alonso un fenomeno :O:O???? non ci credo. aprite gli occhi

      • brukkus

        21 Marzo 2014 at 10:24

        E Alonso non ha vinto neanche quello, anche lui ha corso 5 anni con Massa: 0 tituli.

      • ASOT

        21 Marzo 2014 at 17:18

        TOrna sul piatto di pasta perché é il massimo che puoi apprendere.

        Hamilton é l` essenza della formula 1 ed un puro talento. Il talento così puro non lo si può creare.

        Hamilton é più di un fuoriclasse e se la formula 1 sarebbe ancora F1 e non la menata per pilotucoli (fatta apposta per avvicinare tutte le prestazioni e sminuire il talento del pilota) farebbe vedere a tutti perché é l` erede si Senna.

        Ma sò che c`é chi difende Raikkonen ad oltranza…. non c`é peggior sordo di chi non vuole sentire.

        Avete visto le sue interviste? Spara cazzate su cazzate, in gara non sà nemmeno come si frena e poi vuol farsi vedere cool con le sue pubblicità e vuole fare il capo nelle comunicazioni radio.

        Raikkonen torna ai Rally.

  5. Phyl

    19 Marzo 2014 at 23:54

    ho l’impressione che raikkonen (come alonso) sia molto legato ai responsabili della progettazione della macchina (allison in primis) per cui cerca di aiutarli con dichiarazioni ottimistiche….
    la realtà è ben diversa

  6. blupoint

    20 Marzo 2014 at 01:33

    Le solite Bla bla,,,,la macchina esce pesante dalle curve ed e instabile all’entrata e dentro la curva, con poca velocita in rettilinio,
    una catastrofe altro che, quest’anno sara come gli anni passati, sarei contento se almeno sarebbero in grado di dare un po di spettacolo e di lottare con loro poi merito al vincitore non dobbiamo per forza vincere sempre noi mi ripeto como detto qualche settimafa fa vedo le ferrari 5° e 6° posto e malauguratamente e stato come avevo previsto solo che avevo messo qualche Force India e williams davanti,avevo detto che le red bull ci avrebbero fatto sorpresa al campionato ditegli un bel ciao ciao gia adesso, mi dispiace ma non siamo tedeschi siamo italiani sempre con la bocca aperta e i fatti aspettiamo che vengono da soli.
    ci rivediamo in Malaysia e vedrete che sara la stessa cosa, spero da Ferrarista di sbagliarmi.
    Lascerei tutto come sta ma metterei Conte al comando he he he peccato che forse non capisce niente di macchine chissa!!!

    • mingo57

      20 Marzo 2014 at 08:01

      Tutto il contrario di quello che dici.
      In curva la macchina va molto bene (dichiarato da Allison) ed in rettilineo è l’auto con la velocità massima, dietro alla Force India.

      • Phyl

        20 Marzo 2014 at 09:01

        beh, se la macchina in curva va bene e in rettilineo è la + veloce dopo la force india, allora la ferrari avrà vinto la prima gara….. o no?

  7. Oderico

    20 Marzo 2014 at 10:39

    …eh eh eh… csa non fanno i soldi che si becca !

  8. Gianca

    20 Marzo 2014 at 14:53

    Premesso che io per mia opinione avrei preso grojean piuttosto che raikonen, ora credo non sia da tirare le somme dopo una gara, fin’ora alonso ha asfaltato raikonen, forse cio riabilita un pò anche massa, però io aspetto qualche gara a dare un giudizio, penso che quello visto fino ad ora non sia il vero raikonen, aspettiamo che le macchine si stabilizzino e poi vediamo chi è più forte…Comunque per ora alonso sembra l’unica cosa vincente della ferrari…

  9. f1erally

    20 Marzo 2014 at 17:13

    Chi sono i veri Campioni?

    Quei piloti che nei momenti di scarsa competitività della loro monoposto riescono a trarre sempre il meglio in quel momento e ad avere prestazioni oggettive superiori a quelle che gli consentirebbe il mezzo e per ultimo, a sopravanzare in quelle occasioni il suo compagno di squadra…

    SONO TUTTI DEI FENOMENI CON MACCHINE PERFETTE!!

    I fuoriclasse si vedono nelle difficoltà!!

    Facciamo una statistica sulle prestazioni di tutti i piloti di quando si trovano con macchine non perfette e non tanto competitive…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati