Polemica diffusori: la spaccatura nella FOTA aiuta Ecclestone

Polemica diffusori: la spaccatura nella FOTA aiuta Ecclestone

Due delle due principali figure della FOTA hanno visioni opposte rispetto alla polemica dei diffusori. Nonostante le altre squadre dell’associazione continuino a dire che le questioni in pista siano distinte dagli sforzi unificanti della FOTA, il team manager della Renault Flavio Briatore non ha nascosto la sua rabbia per i risultati della Brawn GP nella gara di domenica.

Briatore cura l’aspetto commerciale della FOTA, mentre Ross Brawn si occupa delle questioni tecniche. Anche la Toyota e' coinvolta nella storia dei diffusori, ed il suo presidente John Howett occupa la vice-presidenza della FOTA.

"Non mi piace il comportamento del delegato tecnico della FOTA (Ross Brawn), il quale avrebbe dovuto riportare questa cosa immediatamente," ha detto Briatore ai media italiani. "Brawn avrebbe dovuto essere giusto. Avrebbe dovuto riferirci tre mesi fa delle sue interpretazioni rispetto ai diffusori. Quando vado dalla FIA o da Ecclestone, parlo in nome della FOTA, non della Renault. Non mi piace il fatto che un rappresentante della FOTA non dica le cose in modo chiaro," ha aggiunto.

Brawn ha respinto i commenti di Briatore, considerandoli passionali, ma e' chiaro che la questione adesso passera' in mano a Bernie Ecclestone e la FIA, i quali considerano l’unita' della FOTA come una minaccia al loro potere.

"Posso dire una cosa?" ha detto Ecclestone al quotidiano Times prima del via della stagione settimana scorsa. "Ross Brawn gestisce il comitato tecnico delle squadre e probabilmente sa quello che succede prima degli altri, o almeno e' in una posizione nella quale puo' orientare le cose. C’e' un gran conflitto di interessi," ha detto il britannico.

Andre' Cotta

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati