Piero Ferrari: “Marchionne si muove come faceva mio padre Enzo”

Il figlio del fondatore del Cavallino è ottimista sulla "rivoluzione" del nuovo presidente

Piero Ferrari: “Marchionne si muove come faceva mio padre Enzo”

Piero Ferrari si è detto “ottimista in modo prudente” in vista del nuovo corso che attende la Ferrari in Formula 1. Il figlio di Enzo Ferrari ha dichiarato di apprezzare la rivoluzione che sta compiendo a Maranello il nuovo presidente del Cavallino e CEO di FCA, Sergio Marchionne.

“In questa ricostruzione ci credo e sono anche un po’ emozionato dal cambio generazionale in corso” ha dichiarato alla Gazzetta dello Sport. “Le aziende si evolvono, la Formula 1 ti obbliga a rinnovarti. Ne ho viste tante di fasi così. Non dimentichiamo che alla fine del 1961 mio papà licenziò i sette dirigenti di vertice e ricominciò daccapo, mettendo il giovane Mauro Forghieri a capo di tutto. Quello in atto è un cambiamento a misura di Marchionne. Lui è una persona puntualissima che detesta i ritardi. Lavora sodo, capisce al volo i problemi e li risolve all’istante. Ha tante qualità. Più lo conosco e più lo apprezzo. Credo proprio che sarebbe piaciuto a mio padre. Gli sarebbe stato simpatico, si sarebbero intesi con uno sguardo. Il confronto con Montezemolo è impossibile, vengono da due mondi diversi, con percorsi diversi, caratteri diversi, ma anche con un modo di lavorare differente”.

Poi un commento sui piloti Ferrari 2015: “Vettel mi piace, può portare il team sulla strada giusta. Apprezzo il fatto che non abbia un manager, vive coi piedi per terra senza tanti fronzoli. Ed è velocissimo. Quattro Mondiali non si vincono per caso. Si esprime se ha la macchina giusta e nel 2014 non l’ha avuta. Non credo che abbia perso il talento, lo rivedremo al vertice”.

“Sono ottimista in modo prudente, i miracoli in F.1 non li fa nessuno” ha concluso Ferrari.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

8 commenti
  1. cpJack

    26 Dicembre 2014 at 15:12

    non e’ che marchionne sia il passimo della simpatia , ansi credo che stia sui coglions un po a tanti

  2. cpJack

    26 Dicembre 2014 at 15:13

    non e’ che marchionne sia il m
    massimo della simpatia , ansi credo che stia sui coglions un po a tanti

  3. grippato

    26 Dicembre 2014 at 16:51

    Marchionne ha un metodo di lavoro che funziona. Ma tratta ogni cosa e persona come semplice numero di un report di bilancio, emozioni zero, fosse la Ferrari o una fabbrica di tappi, per lui non cambia nulla.
    E ciò per la Ferrari, in termini di immagine, non fa bene per niente.
    Sarebbe meglio che lui rimanesse a manovrare dall’alto come ad Fiat e lasci la carica di presidente a qualcun altro più motivato dal punto di vista emotivo, anche solo come ruolo di rappresentanza.

  4. Radioattivo

    26 Dicembre 2014 at 21:34

    “Vettel…Si esprime se ha la macchina giusta e nel 2014 non l’ha avuta”.

    Si eh? E RICCIARDO ???
    Mi dispiace molto che il figlio del drake non guidi lui la ferrari, come sarebbe giusto.. ma dopo frasi simili…è bene che faccia altro. PS:Ma che fa ?

    Riguardo Montezemolo una cosa non si può discutere le vendite delle Ferrari stradali. La differenza sostanziale è che Montezemolo sa che possedere la ferrari è un SOGNO, non un numero come farebbe marchionne. Non stanno vendendo fiat.

    • Jess

      27 Dicembre 2014 at 16:17

      Su Vettel si è espresso Horner, diceva che ha patito in modo drastico la mancanza degli scarichi soffiati. Vettel è stato forse il più grande interprete di tale dispositivo, quest anno si è trovato con una vettura per lui non congeniale, a differenza di Ricciardo che, evidentemente, ci si è trovato alla grande. Non voglio dire che sia una scusante per forza, da uno che ha vinto 4 mondiali ci si aspetta comunque qualcosa di più. Magari era anche appagato e senza troppi stimoli. Speriamo che li ritrovi alla Ferrari e guidi la scuderia verso un nuovo ciclo di successi!

  5. Aanto

    26 Dicembre 2014 at 22:10

    Non esiste confronto Marchionne-Ferrari.

    Ferrari ha costruito la sua squadra, le sue fabbriche e i suoi successi. Ha creato un mito e un sogno.

    Marchionne ha smantellato la Fiat, finora non ha creato nessuna nuova fabbrica, non ha creato nessun mito e ha creato solo incubi agli operai senza lavoro.

    • ChrisAmon

      27 Dicembre 2014 at 09:32

      Marchionne ha smantellato la Fiat ? Ma sai di cosa parli ?

      • Aanto

        27 Dicembre 2014 at 11:56

        La FCA sarebbe la nuova fiat che dovrebbe far lavorare l’Italia?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Altra reprimenda per la Racing Point

Continua il paradosso dopo la strana e opinabile sentenza della FIA di venerdì scorso
La Racing Point si è beccata un’altra reprimenda per aver utilizzato le prese d’aria dei freni incriminate dopo la sentenza