Perez: “Neanche un miracolo farebbe migliorare la McLaren”

Il messicano ammette la crisi tecnica del team di Woking

Perez: “Neanche un miracolo farebbe migliorare la McLaren”

Neanche “un miracolo” potrebbe accelerare il ritorno della McLaren al vertice in F1 in un immediato futuro. E’ questo il parere di Sergio Perez. Il messicano è arrivato al team di Woking per sostituire Lewis Hamilton ma il team inglese si è ritrovato nel bel mezzo di una crisi tecnica con la nuova vettura e al momento non solo è molto staccato dai top team ma è costretto spesso a cedere il passo anche alla Force India.

A chi gli ha chiesto delle chances di un buon risultato a Silverstone, Perez ha ammesso: “Non c’è nulla che può salvarci; non la pioggia e nemmeno un miracolo” ha spiegato ad AFP.

Il 23enne ha ammesso che la sua stagione finora è stata “frustrante”.

“Non è l’anno che avrei voluto. L’anno scorso, in questa fase, avevo molti più punti alla Sauber” ha dichiarato Perez. “La nostra vettura ha così tanti problemi, siamo così indietro che non c’è un singolo problema su cui possiamo concentrarci”.

Perez ha ammesso di sperare almeno in un podio per il 2013, aggiugendo: “Al momento, non possiamo pensarci”.

Perez ha respinto le critiche recenti alla sua guida: “Non sono in F1 per farmi criticare o far piacere a qualcuno. Sono in F1 per lottare per il mio team. Se questo mi attrae qualche critica non mi importa”.

Perez: “Neanche un miracolo farebbe migliorare la McLaren”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

23 commenti
  1. Papayaman

    14 giugno 2013 at 12:55

    McLaren senza RonDionigi valere meno di lecca-lecca. E uomodellepere essere veramente vergognoso. Egli dovere vergognare, imbrattare sedile che fino anno scorso essere stato di Luigino.

    uomodellepere tornare in sauber!!! (e non fare più rivoltare in tomba povero Ayrton Senna)

  2. Controaltare

    14 giugno 2013 at 13:41

    Io proporrei di aiutare i team in difficoltà, come la Mc Laren, consentendo loro di effettuare qualche test aggiuntivo per colmare il gap con Red Bull, Ferrari e Lotus, una sorta di aiutino, di compitino a casa, di ripetizioni, per la Mercedes un pochino ha funzionato, i top team in crisi vanno aiutati, se vanno male o addirittura si ritirano dalla formula 1, ciò rappresenta un male per tutto il sistema, per tutto il movimento, perchè se più team stanno al vertice e lottano per vincere, tutta la formula 1 ne guadagna, se invece a lottare e a vincere sono sempre gli stessi team, allora questo è un male per tutta la formula 1…

    • Papayaman

      14 giugno 2013 at 14:30

      Tu dire cose giuste, ma domanda essere: quale essere parametro per ammettere scuderia a test di riparazione? Perché se Ferrari ad esempio prendere un secondo di Vettello, allora potere dire: noi in difficoltà, ovlere test risparazione. Ma se RedBull di Vettello prendere 1 secondo di Allonzo, allora Marco potere dire: noi in difficoltà rispetto ferrari: noi volere anghe test riparazionme. Troppo difficille.

      Cosa miliore per tutto circo du solei…ehm di formula 1 esswere riaprire test per tuti scuderie. Questo a prescindere di disastro mclaren che essere caduta veramente in basso. (uomodellepere essere uno di responsabile)

      • Papayaman

        14 giugno 2013 at 15:33

        Spolliciare con pollice rosso? Allora voi volere no test in F1. Voi meritare solo le cagate della formula playstation

      • Ele (mclaren)

        14 giugno 2013 at 21:45

        lo sai che hai stancato?..il gioco è bello finchè è corto..non sai fare altro che scrivere all’infinito…

      • fasaby

        15 giugno 2013 at 03:53

        il problema non è quanto scrive,ma il modo idiota di come scrive!!

        probabilmente il bamboccio pensa di essere simpatico!!

      • Francesco

        15 giugno 2013 at 10:09

        @Ele, lascia perdere, non fai altro che il suo gioco, anche solo che io e te commentiamo…

  3. amico di frederick

    14 giugno 2013 at 16:12

    Papayaman dici cose giuste pero’ se la smettessi di scrivere in questo modo sarebbe meglio perche’ sembra di stare a sentire quando parla niki lauda in italiano!

    • Francesco

      14 giugno 2013 at 19:05

      ma non hai capito che è l’ennesimo troll, oramai spuntano come i funghi…

  4. Lollo.86

    14 giugno 2013 at 16:39

    In questo inizio di campionato Perez mi ha deluso. Mi aspettavo molto di più. Certo che andare a sostituire un pilota come Hamilton è un compito assai difficile. Questa stagione mi ricorda la bruttissima del 2009. In quell’anno la McLaren conquistò solamente due vittorie con Hamilton, Ungheria e Singapore. Secondo me, e spero di sbagliarmi, ciò non si ripeterà per due motivi.
    Uno perche ha una coppia di piloti non in grado di sviluppare a dovere una vettura. Button se ha una vettura competitiva è forte e non si discute, ma nel momento in cui dispone di una vettura con problemi arriva il suo limite, come lo fa Massa. Perez è troppo giovane per saper sviluppare una vettura nata male e soprattutto in un team appena arrivato.
    Secondo punto se non arrivano dei buoni risultati entro la pausa estiva, il team si getterà al 100% alla stagione 2014 data la rivoluzione che si appresta ad arrivare.

  5. michele

    14 giugno 2013 at 17:32

    MC LAREN:
    Neanche un miracolo farebbe migliorare Perez.

  6. Ele (mclaren)

    14 giugno 2013 at 21:48

    io penso ke si sta davvero esagerando nei confronti di perez..non mi sembra ke abbia detto niente di così arrogante…qui si sta sparando spesso sulla crocerossa..facile!..sn depressa per questa situazione della mclaren…è sicuramente il peggior momento da quando seguo la formula 1…

    • MC-Nicky69

      14 giugno 2013 at 22:06

      Nel 2004 la situazione era molto peggiore Kimi rompeva il motore ogni weekend e la macchina aveva un sacco di problemi però la versione B andava forte e siamo riusciti a vincere una gara anche quando nessuno ci sperava!
      2009 situazione ancora una volta disastrosa i risultati di Hamilton fino al gran premio di Ungheria faceva risultati pressochè identici a quelli di Button e Perez oggi!
      Chi lo sa che anche quest’anno i tecnici di Woking facciano l’ennesimo miracolo per salvare la faccia!

  7. MC-Nicky69

    14 giugno 2013 at 22:10

    Perez ha perfettamente ragione solo un miracolo potrà salvare la Mclaren perchè abbiamo veramente tanti problemi e siamo molto molto lenti!
    I piloti fanno quello che possono e a me Checho mi sta piacendo molto per come sta guidando e l’atteggiamento aggressivo che ha, lo preferisco a Button sinceramente!
    Comunque i piloti non hanno colpe, quello che mi fa veramente rabbia sono le scelte del team non so che cosa hanno nella testa!
    È colpa loro se siamo in questa situazione, hanno osato troppo, avevamo una vettura veloce, la migliore a fine stagione, si poteva tranquillamente sviluppare quella come hanno fatto tutti e invece no siamo ripartiti da zero!
    Come noi solo la Williams e come noi fa letteralmente cagare, ora io vorrei tanto vedere se una gara corressero con la mp4-27 che risultati farebbero, potrebbero far correre tipo Button con la macchina nuova e Perez con la vecchia o il contrario, per me la mp4-27 gli darebbe una pista!

    • ale

      16 giugno 2013 at 02:41

      per me ha detto una serie infinita di cazzate

      • MC-Nicky69

        16 giugno 2013 at 19:39

        Chi ha detto cazzate io o Perez?

  8. Aanto

    15 giugno 2013 at 00:37

    Non so se questa sua franchezza nel descrivere lo stato della Mclaren non la pagherà cara prossimamente.
    In genere gli altri piloti sono molto diplomatici quando il team è in difficoltà, Perez non si è perso in preamboli e giri di parole. Vorrà spronare il team?

  9. Il Venerabile Lvcr. G.

    15 giugno 2013 at 11:47

    Ma magari in McLaren prendessero uno come Rosberg al posto di questo qui, che al limite potrebbe fare quello che porta il caffé.

  10. Jess

    15 giugno 2013 at 23:00

    La Mclaren, perdendo Hamilton, non ha perso solo uno dei 4 migliori piloti della F1, ma anche un uomo in grado di indirizzare lo sviluppo, sia quando la vettura è nata bene, sia quando è nata male. Button è un ottimo pilota, ma forse gli manca la capacità di sviluppare la vettura, di dare le indicazioni giuste ai tecnici.
    Per sostituirlo e mantenere lo stesso livello di risultati, mi sa che gli conveniva puntare su Kimi, Alonso o Vettel. Ormai è assodato che sono loro 4 i piloti con “qualcosa in più” rispetto a tutto il resto del circus. Perez l’anno scorso si è distino, ma guidava una vettura nata bene, e probabilmente ci hanno sempre azzeccato con le gomme, in particolare quando altri cannavano in pieno.

  11. ale

    16 giugno 2013 at 02:40

    io seguo la F1 dal 1984…quando da moccioso un fulmine (pioveva infatti) mi fece capire che una persona (il pilota) può davvero fare la differenza….

    quindi….se Hamilton rimette il sedere sulla McLaren tempo 1-2 massimo 3 gare e ritorna ad essere quella di sempre

    MIA OPINIONE

  12. gianpaolo.sironi@libero.it

    18 giugno 2013 at 20:35

    Facciamo i bravi (ragazzi)
    é nei momenti difficili che bisogna stare accanto al Team.
    Mi dispiace moltissimo x’ per i 50 anni del Team, qualcosa di meglio si poteva fare
    Comunque sempre Mc,Laren
    Paolo

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati