Nono titolo di Campione del Mondo Costruttori per il motore Renault in Formula 1

Nono titolo di Campione del Mondo Costruttori per il motore Renault in Formula 1

Renault ha conquistato il titolo di Campione del mondo costruttori in Formula 1, dopo la doppietta delle monoposto della scuderia Red Bull Racing al Gran Premio del Brasile. A una tappa dalla fine del Campionato 2010, le Red Bull equipaggiate del motore Renault si sono ormai assicurate il gradino più alto del podio nella categoria dei costruttori.

Si tratta del nono titolo di Campione costruttori di Formula 1 vinto da monoposto con motore Renault, il settimo da una scuderia partner.

Ha assistito alla gara del circuito d’Interlagos, a São Paulo, il Presidente Direttore Generale di Renault, Carlos Ghosn, che ha dichiarato: “Vorrei congratularmi con la scuderia Red Bull Racing, così come con i nostri ingegneri di Viry-Châtillon, per la vittoria che hanno appena conquistato nel Campionato 2010 costruttori. Per la squadra di Viry, è il terzo titolo di campione del mondo in sei anni ed è dunque la prova concreta della qualità del motore Renault. Questo successo conquistato assieme al nostro partner si può attribuire alla nostra politica di fornitura equa di motori e rafforza ancora una volta la nostra volontà, annunciata questo weekend, di coinvolgere sempre di più Renault in questo sport, in quanto fornitore di motori e di tecnologie avanzata.”

Sebastian Vettel ha messo la sua firma ieri sulla 129a vittoria di un motore Renault in Formula 1, una lunga serie inaugurata nel 1979 da Jean-Pierre Jabouille, che conquistava in quell’anno il Gran Premio di Francia.

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

30 commenti
  1. leonardo

    9 Novembre 2010 at 11:29

    ? E allora? Non credo ci sia un premio per il motore della squadra vincitrice 😀 In Renault non sanno più a cosa aggrapparsi pur di torvare qualcosa di positivo 😀

  2. gianluca

    9 Novembre 2010 at 11:59

    Leonardo, non sono affatto d’accordo. Quando avvesse vinto McLaren Mercedes, Mercedes non avrebbe dovuto farne vanto?

    Ha vinto una macchina con motore Renault e Renault se ne vanta. Chi dovrebbe vantarsi? Mercedes?Ferrari? Cosworth?

  3. beppe

    9 Novembre 2010 at 12:11

    Giusto complimentarsi, ci mancherebbe, ma a volte quest’anno il motore Reanult non ha eccelso sicuramente in affidabilità e in prestazioni rispetto ai Ferrari e Mercedes.
    Il merito in percentuale spetta anche a loro altre che al team RedBull, con la speranza che l’anno prossimo sia più performante e competitivo.

    Beppe
    Redbull

  4. Fede

    9 Novembre 2010 at 12:38

    Il commento di Leonardo è semplicemente ridicolo.

  5. Rincitrullito

    9 Novembre 2010 at 15:42

    Sono d’accordo con fede. E’ uno sport motoristico e questo la dice lunga

  6. Fredrick

    9 Novembre 2010 at 15:51

    Il motore Renault non può avere nessun sviluppo, per regolamento.

  7. leonardo

    9 Novembre 2010 at 16:16

    Questo era uno sport motoristico fino a quando si potevano progettare e sviluppare motori anche molto differenti gli uni dagli altri..ora la differenza è minima,quello che conta è solo l’aereodinamica che tanto per citare Ferrari ai suoi tempi era solo un appiglio per chi non sapeva fare i motori…ma al giorno d’oggi?? Cosa conta ? i motori o l’aereodimanica? C’è qualche valore oggi a vantarsi di vincere con il V8 del 2006??
    Cos’è vi riesce tanto difficile da capire o grandi menti geniali?!?!

  8. leonardo

    9 Novembre 2010 at 16:37

    Correzione: aerodinamica…ho sbagliato a digitare.

  9. Luca

    9 Novembre 2010 at 16:45

    Buongiorno,caro Leonardo,un telaio senza il motore non va’ e viceversa,il merito e’ di entrambi,percio’ lode alla Red Bull e al motore Renault che hanno conquistato il campionato del mondo di formula 1 che e’ qu8ello piu’ importante perche’ e’ riferito al mezzo meccanico,che vince il mondiale piloti come scuderia non vince nulla in quanto e’ riferito al pilota come persona fisica.La logica e questa e nient’altro :Red Bull Renault campione del mondo e basta.Ferrari a prescindere che vinca Alonso oppure qualcun’altro vincitrice di nulla.
    ciao a tutti

  10. ivan

    9 Novembre 2010 at 16:53

    in effetti macchine con lo stesso motore hanno prestazioni molto diverse, segno che conta di più il resto del “pacchetto”, ma se il motore non regge i famosi 3 GP sono dolori. Credo che tutto sia importante e quindi giusto che Renault festeggi… Almeno sanno fare i motori..

  11. ivan

    9 Novembre 2010 at 16:55

    spero che noi festeggeremo domenica.. con una bella vittoria della rossa.

  12. Luca

    9 Novembre 2010 at 17:10

    Alonso se vince domenica il mondiale e’ vincitore di se stesso e basta,la Ferrari non vince nulla,ma domenica bel tempo le previsioni dicono,ad Abu Dhabi percio’ Red Bull imbattibili,1)Webber,2 Vettel,3 …..non conta nullaaaaaaaaa
    ciao a tutti

  13. Daniele

    9 Novembre 2010 at 17:52

    Aria fritta. Con patate.

  14. luca

    9 Novembre 2010 at 18:16

    caro daniele che di fritto non ci sia il motore della ferrari domenica dato che ha gia’ due gran premi sul groppone.ciao a tutti

  15. leonardo

    9 Novembre 2010 at 19:13

    luca : anche quelli Red Bull hanno due Gp sul groppone 😉 e quello di Webber era già surriscaldato in Brasile 😉
    Attento a non rosicare troppo Domenica 😉

  16. luca

    9 Novembre 2010 at 19:31

    non rosico per niente in quanto la Ferrari quest’anno non ha vinto nulla anche se Alonso dovesse vincere il mondiale PILOTI,PILOTI,PILOTI,non costruttori,Alonso sarebbe campione di se stesso e basta,Mondiale Costruttori:Red Bull.Mondiale Piloti:Alonso (persona fisica).
    Per me rosichi tu ora dato che la Ferrari e ‘rimasta a bocca asciutta.
    ciao a tutti

  17. Ingenuo

    9 Novembre 2010 at 20:58

    Come non conta il mondiale Piloti? Allora perché fino al 58 non c’era il mondiali costruttori? Perché hanno fatto 8 anni solo con il mondiale piloti? Guardate che acquista prestigio anche la vettura che porta il pilota a vincere il mondiale! Alonso da prestigio alla Ferrari se vince domenica e viceversa
    Il mondiale costruttori serve soltanto a dividere i soldini e basta…
    Non credo che molti ricordino che nel 1981 il mondiale costruttori l’abbia vinto la Williams che nel 82 e 83 la Ferrari che la Brabham ha vinto il modiale costruttori solo nel 66 e nel 67 anche se Piquet l’ha vinto su Brabham nel 81 e 83… se invece li ricordate sbaglierò… io ho guardato su internet.

  18. nico

    9 Novembre 2010 at 21:35

    Ivan che c..zo dici ,che almeno sanno fare i motori,come per dire che le macchine.Fino a prova contraria Alonso ha vinto 2 titoli consecutivi con la Renault,e comunque da quest’anno la squadra e per il 75% di geneè capitals,per cui la Renault oltre alla parte motoristica,ha poca voce in capitolo

  19. leonardo

    9 Novembre 2010 at 21:51

    Luca: Ma dai su su un pò di obbiettività..tu immagino che nel 2008 avrai sfottuto perchè il Mondiale l’aveva vinto Hamilton…ma ti ricordo che il Costruttori l’ha vinto la Ferrari…quindi cosa vuol dire,che per te quell’anno ha vinto solo la Ferrari e non la Mclaren? hanno vinto entrambe!!
    quindi se quest’anno Alonso vincerà il trionfo sarà Red Bull nel costruttori ma anche Ferrari nel Piloti!! Ognuno può vedere uno dei due come superiore all’altro ma la verità è che hanno pari dignità con la differenza che il Costruttori è più importante sul piano economico e il Piloti su quello dell’immagine.
    P.s: Ingenuo: Io ricordo tutti i mondiali costruttori 🙂 Forse mi sfugge qualche mondiale Piloti,ma i costruttori li so tutti. é strano lo so 😀

  20. schubaffo

    9 Novembre 2010 at 23:01

    Luca, spero che tu non ti sia messo alla guida dopo quello che hai scritto… 😀

    Ad ogni modo, la frase di apertura:
    “Renault ha conquistato il titolo di Campione del mondo costruttori in Formula 1”
    mi pare decisamente fuorviante…. magari dire una cosa del tipo:
    “il team RedBull, motorizzato Renault, ha conquistato il titolo di Campione del mondo costruttori in Formula 1”

    Ad ogni modo, concordo col commento di Daniele… ARIA FRITTA

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati