Button: “Ho ancora voglia di vincere”

Button: “Ho ancora voglia di vincere”

Il pilota della McLaren in Brasile ha perso matematicamente la possibilità di lottare per il mondiale ma non si abbatte e punta a rifarsi il prossimo anno.

Durante un’intervista per la BBC Jenson ha detto: “Non sarò campione del mondo il prossimo anno, ma sarò sempre un campione del mondo. Tutto ciò che ho fatto nella mia carriera puntava a vincere il campionato del mondo, l’ho ottenuto e sono contento. Questo non vuol dire che non ho voglia di vincerne un altro. Per ora è finita, ma tonerò più forte”.

L’inglese è stato protagonista di un tentativo di rapina all’uscita del circuito di Interlagos nella serata di sabato al termine delle qualifiche. L’episodio, per sua stessa ammissione, non avrebbe avuto alcuna ripercussione sul suo rendimento in gara.

Button quest’anno ha vinto le gare di Australia e Cina ed ha guidato anche la classifica mondiale ad inizio stagione.

Roberto Ferrari

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

12 commenti
  1. Daniele

    9 Novembre 2010 at 11:22

    E’ lui la prima guida l’uomo squadra.
    Hamilton serve a farci divertire nelle gare noiose =)

  2. leonardo

    9 Novembre 2010 at 11:35

    Ma perchè? Perchè continua a rilasciare certe dichiarazioni?? Perchè è smepre soddisfatto del fatto che è stato Campione del Mondo?? Perchè sembra avere sempre la pancia piena?? Perchè non ha più mordente?? Se solo si autoconvincesse che può RIvincere avrebbe buone possibilità,mica è l’ultimo arrivato!! Ma cavolo continua a rilasciare certe interviste che sembra un pensionato che ricorda quello che ha fatto!!! Svegliati!! guarda che l’altro che hai in squadra se lo metti sotto pressione per due o tre gare neanche ci arriva più al traguardo!! Button è troppo molle con Hamilton!!

  3. Daniele

    9 Novembre 2010 at 12:02

    Ma perchè dovrebbero farsi la guerra in casa?
    Tra l’altro la mc laren di quest’anno non è neanche una vettura competitiva, red bull e ferrari hanno fatto passi avanti impressionanti con gli sviluppi.

  4. beppe

    9 Novembre 2010 at 12:20

    Jenson Button quest’anno ha subito la sindrome del campione del mondo appagato.
    Non tutti si chiamano Ayrton Senna, Michael Schumacher cannibali naturali.
    Jenson ha raggiunto il suo obiettivo lo scorso anno, ovvio ha perso quel mordente che probabilmente aveva nelle precedenti stagioni.
    Nel team questo atteggiamento va benissimo per non scardinare l’indiavolato Hamilton.

    Beppe
    Redbull

  5. ColPhoenix

    9 Novembre 2010 at 15:47

    Button, you are not a good driver, I consider you a mediocre one, you won the title last year because you had an exceptional car even then you almost lost it. I really think you just should retire and spend your money wisely because from now on all you’ll do in F1 is make a fool out of yourself…

  6. DIMITRI

    9 Novembre 2010 at 15:53

    X il SIGNOR DANIELE
    Vorrei ricordare che la Mclaren ha vinto 5 gare come la Ferrari che è in testa al mondiale piloti. Si proprio la competitiva Ferrari.Non ultimo Hamilton non è ancora fuori dai giochi, anche se solo un miracolo può farlo diventare campione del mondo. Quindi andiamoci piano a dire che la vettura non è competitiva è certo che non ha avuto sviluppi adeguati e ultimamente non ha progredito come Ferrari o Red Bull.

  7. _TheRealJB86_

    9 Novembre 2010 at 18:36

    @Leonardo @Beppe
    Posso darvi ragione in parte si e in parte no.
    JB ricordatevi che è passato dalle classiche “stalle” alle “stelle”!(anche se il detto direbbe il contrario)Escludendo il 2004(3o posto nel mondiale con 9podi e la favolosa pole di Imola)provate a pensare a quello che Jenson ha passato negli ultimi 3 anni!In Honda sapete tutti come è andata a finire e se penso a Gennaio 2009 quando era un “disoccupato” mi vengono i brividi!Il titolo mondiale è un mix di fortuna,opportunismo,strategia e soprattutto intelligenza!Ed è propio questa che lo fa sembrare un pilota “remissivo”!Un calo di motivazioni ce stato anche se credo che questo 2010 sia un mondiale più che positivo!Jenson ribadisce il concetto:”attenzione ragazzi,sono buono e calmo ma sono un campione del mondo e la voglia di vincere è rimasta!”e il 2011 lo dimostrerà….

  8. Ingenuo

    9 Novembre 2010 at 20:44

    @TheRealJB86
    Te lo auguro anche se condivido di più il commento di Leonardo. Button se mette sotto pressione Hamilton ce lo leviamo d’intorno una volta per tutte

    Io invece mi auguro che l’anno prossimo ci sia anche Massa in lotta per il mondiale o più impegnato (oltre ai 5) e pure quelli della Mercedes sopratutto Schumy e poi che vinca chi fa meno errori… con ordini di scuderia o meno con violazioni di regolamento o meno basta che i commissari intervengano solo durante gli incidentie basta senza penalizzazioni. Forse dovrei chiamarmi illuso invece…

  9. Stefano

    9 Novembre 2010 at 21:56

    Non è vero che la McLaren non è competitiva quest’anno…

    Certo, non lo è quanto la Redbull (loro sono proprio su un altro pianeta) diciamo che sommando tutti i risultati ottenuti (cioè senza considerare l’andamento delle ultime 4-5 gare ma considerando la stagione nel suo complesso) sono pari.

    Mi sembra piuttosto (correggetemi se sbaglio!) che in McLaren ci siano **due piloti**, in Fearri invece **un pilota e mezzo**…
    Mi spiace dirlo, ma Massa vale molto poco.

    Personalmente credo che se in Ferrari ci fosse stato Kubica al posto del brasiliano la Ferrari adesso avrebbe molti più punti nel mondiale Costruttori…

  10. Stefano

    9 Novembre 2010 at 21:58

    Ops, mi autocorreggo.
    Nel post precedente, all’inizio, quando dicevo:

    “diciamo che sommando tutti i risultati ottenuti (cioè senza considerare l’andamento delle ultime 4-5 gare ma considerando la stagione nel suo complesso) sono pari”

    intendevo il raffronto McLaren-Ferrari!

  11. Daniele

    10 Novembre 2010 at 10:33

    Aaahh..dimitri, con due campioni del mondo mi aspetto di piu’ di 5 gare vinte, specie con avversari simili.

  12. DIMITRI

    10 Novembre 2010 at 10:43

    x Daniele
    Anch’io mi aspettavo molto di piu’ da un due volte campione del mondo, specie con avversari simili.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati