Marko: “La tattica della Red Bull è ora votata alla conquista del titolo piloti”

Marko: “La tattica della Red Bull è ora votata alla conquista del titolo piloti”

Con il mondiale costruttori in tasca, la Red Bull rivolgerà le sue attenzioni alla conquista del titolo piloti il prossimo weekend ad Abu Dhabi.
In Brasile, con Sebastian Vettel dietro in classifica ma ancora matematicamente in corsa per il campionato, il team si è attenuto alle “abitudini sportive” del proprietario Dietrich Mateschitz e si è rifiutato di mettere in atto una strategia favorevole a Mark Webber.

Ma con la sola corsa di Abu Dhabi rimasta da correre, tra 6 giorni, e la Ferrari di Fernando Alonso ancora in testa alla classifica con 8 punti di vantaggio, un approccio differente all’epilogo della stagione potrebbe rivelarsi necessario.

“Penseremo a come affrontare Abu Dhabi, sia tecnicamente che tatticamente”, ha affermato il consulente per gli sport motoristici dott. Helmut Marko alla televisione tedesca RTL dopo la gara brasiliana.

“Ora pensiamo solo a festeggiare, quindi tutti i nostri sforzi saranno focalizzati a vincere il titolo piloti ad Abu Dhabi”, ha aggiunto.

E se Vettel e Webber fossero riluttanti a collaborare?

“Allora ricorderemo ai nostri piloti che sono giocatori all’interno di una squadra”, ha riferito l’austriaco ad Auto Motor und Sport.

Filippo Ronchetti

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

25 commenti
  1. Federico Barone

    10 Novembre 2010 at 11:51

    😀

  2. Daniele

    10 Novembre 2010 at 14:29

    Geppetto, forse avranno piu’ esposizione mediatica nel caso in cui perdano e sollevino il polverone sulla presunta mancanza di sportività di Alonso..quindi boh, aspettiamo e vedremo.

  3. pastaker

    10 Novembre 2010 at 16:15

    W la coerenza. Se danno un ordine di scuderia…beh, quanto avevano dato di multa alla Ferrari dopo Hockenheim? Ecco, mi aspetto una multa analoga anche per loro! Oppure lo celeranno? E come? Con un pit stop anticipato o ritardato di uno dei due? Così magari Alonso si infila tra i due e…hoplà, strategia RB fallita! 😀 ahahahah!!

    Diciamo che non si può prevedere come finirà, e questo rende le cose ancor più divertenti

  4. ANGELO

    10 Novembre 2010 at 18:25

    CARI AMICI DOBBIAMO AVERE RISPETTO PER TUTTI GLI UOMINI FERRARI CHE SI SACRIFICANO PER PROCURARCI DELLE EMOZIONI. LA FERRARI O SI ODIA O SI AMA!! VEDERE IL ROSSO DELLA MONOPOSTO,SENTIRE LA MUSICA DEL MOTORE NON VI PROCURA EMOZIONI BELLISSIME? A ME SI,PER QUESTO HO SCELTO DI NON COMMENTARE ERRORI E DI AMARE PER SEMPRE QUESTA SCUDERIA IN QUALSIASI CASO. ANDARE A MARANELLO COME DICEVA HIGHLANDER E’ COME ESSERE IN TERRA CONSACRATA. BUON GP A TUTTI

  5. Daniele

    11 Novembre 2010 at 14:25

    Ti sei dimenticato la poesia di vedere i vecchietti colle panda 750 rosso bordo’ con sopra l’adesivo del cavallino…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati