McLaren poco convinta dell’ingresso di Kvyat in F1

Secondo Neale il russo troppo inesperto considerate le novità 2014

McLaren poco convinta dell’ingresso di Kvyat in F1

La scelta della Toro Rosso di puntare l’anno prossimo sul giovane talento russo Daniil Kyvat ha creato un certo stupore nell’ambiente. Primo a manifestarlo il managing director McLaren Jonathan Neale.

“Passare dalla GP3 alla F1 è un bel salto specialmente se si considera la grande transizione tecnologica che si vivrà l’anno prossimo – ha affermato durante la teleconferenza Vodafone – Noi stessi stiamo ancora cercando di capire come gestire in maniera efficace le novità ed è già abbastanza complicato senza giovani da buttare in questo mix. Ad ogni modo in passato certe manovre sono state di successo quando si è trattato di candidati eccezionali, ma questo sport mette una forte pressione e non perdona”.

Dal canto suo il manager non ha nascosto il tentativo di Woking di inserire nel Circus Kevin Magnussen e Stoffel Vandoorne, questa stagione primo e secondo nel campionato FR3.5. “Abbiamo bisogno dell’ingresso dei ragazzini e credo che la reintroduzione dei test potrà dare una mano in questo senso – ha proseguito – Sicuramente questi due nomi fanno parte del nostro piano per il futuro, per questo stiamo lavorando sodo per renderlo realtà”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

4 commenti
  1. eiskalt

    22 ottobre 2013 at 16:10

    meglio puntare sui giovani e vedere spetacolo che puntare sui paganti e dormire davanti alla TV 😉

  2. mario

    22 ottobre 2013 at 18:42

    A parte che un team fa cio’ che meglio crede,ma questo Signore dovrebbe ringraziare persone come sauber,il suo boss Ron Dennis o Briatore che grazie alla loro voglia di rischiare su piloti giovani hanno posto fine alla situazione che c’era negli anni 80 con sei/sette piloti che rimanevano nei top team e gli altri che ruotavano nei team di media classifica senza la concreta possibilita’ di mettersi in mostra.Che pensi a fornire a Perez una vettura competitiva cosi avra’ la possibilita’ di valutare appieno le doti del messicano.

  3. luciano

    22 ottobre 2013 at 23:39

    ovvio che dare un f1 da sviluppare ad uno che non vi è mai salito prima può essere rischioso

  4. panis96

    23 ottobre 2013 at 11:26

    Poco convinti di Kvyat? Cosa si dovrebbe dire di Sirotkin? Ha la stessa età ma molti risultati in meno e una borsona molto più grande.RB dimostra coraggio: Ricciardo pilota titolare e Kvyat alla Toro Rosso.Una bella scommessa…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati