Maldonado multato per l’incidente con Perez

Bruno Senna: "Bravi, ma dobbiamo migliorare in qualifica"

Il venezuelano moltato di 10mila euro dai commissari di gara per lo speronamento di Sergio Perez
Maldonado multato per l’incidente con Perez

La Williams a Silverstone, nella gara di casa, chiude di nuovo in zona punti ma senza la sciocchezza compiuta da Pastor Maldonado il bottino racimolato da Bruno Senna sarebbe stato più consistente.

Il pilota venezuelano è stato punito con 10mila euro di multa e una nota di biasimo da parte dei commissari di gara per la sua responsabilità nell’incidente con Sergio Perez durante il Gran Premio di Gran Bretagna. Il messicano della Sauber è stato costretto al ritiro e ha inveito contro Maldonado, affermando che sia pericoloso in pista. A fine gara i commissari hanno ritenuto che il pilota della Williams fosse colpevole della collisione, e per la gravità dell’incidente è stato deciso che sarebbe stato colpito con due sanzioni. “Penso che questa volta sia stato sfortunato perché ho perso la macchina all’entrata di curva, prima con la parte anteriore e poi con il posteriore”, ha dichiarato giustificandosi il latinoamericano. “L’incidente è avvenuto perché sono arrivato alla curva dopo il pit-stop con il DRS aperto, ho frenato prima ma lo spazio che ho avuto all’interno della curva non era sufficiente per le condizioni dei pneumatici, che erano freddi. La nostra gara è stata compromessa dopo l’incidente. Sono deluso perché la vettura stava andando molto più forte dopo il pit stop e verso la fine della gara. Spero di poter lottare nuovamente per le posizioni di vertice e riportare la squadra in alto”, ha commentato Maldonado.

Bruno Senna invece rappresenta una sorpresa: in continua crescita, il brasiliano deve solo migliorare in qualifica e di questo ne è consapevole: “E’ stata una buona gara per noi oggi, pur partendo da una posizione ulteriormente indietro rispetto a quanto avremmo voluto, ma abbiamo risalito alcune posizioni nel primo giro”, ha spiegato Senna. “Abbiamo poi avuto una dura battaglia in gara contro la Force India e la Sauber. Sono contento del risultato anche se, visto come le cose stanno migliorando, se fossimo in grado di qualificarci un po’ più alto nella prossima gara, potremmo cercare di ottenere più punti in futuro”, ha chiuso il nipote del grande Ayrton.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

61 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati