Le pagelle del Gran Premio di Monaco

Le pagelle del Gran Premio di Monaco

Le pagelle del Gran Premio di Monaco

Partono in 22, arrivano in 13: dominio Mercedes, magia Marussia… Rovina Renault. Ecco le pagelle del Gran Premio di Monaco.

 

Nico Rosberg

Voto: 10-

Weekend perfetto per Nico Rosberg: pole position e vittoria, praticamente dominio perenne. Unico neo l’errore in qualifica: avrebbe potuto fare qualcosa di più per risparmiare la bandiera gialla.

 

Lewis Hamilton

Voto: 9

Questo weekend il pilota inglese deve accodarsi al compagno di squadra: una qualifica compromessa da una bandiera gialla, una buona gara quasi sempre secondo. L’unico brivido lo dà il pezzo di gomma che gli finisce nell’occhio e che permette a Ricciardo di avvicinarsi, ma non abbastanza.

 

Daniel Ricciardo

Voto: 9

Ancora un buon terzo posto per il pilota australiano: ottime qualifiche e ottima gara, unite a tanti riti scaramantici, tanti malocchi contro il compagno di squadra e tanta concentrazione. A sei giri inizia a vedere Hamilton ma le Mercedes sono un gradino più in alto, sempre.

 

Fernando Alonso

Voto: 7

Weekend silenzioso per il pilota spagnolo: preso atto della buona prestazione e dell’ottimo quarto posto, bisogna evidenziare il fatto che non si è visto per tutta la gara, nessuna azione, praticamente un fantasma in pista.

 

Nico Hulkenberg

Voto: 8

Hulk è tornato! Buonissima gara per il pilota della Force India che non solo recupera 6 posizioni, ma ci regala dei bei sorpassi, come quello su Magnussen al portier.

 

Jenson Button

Voto: 6

Arriva al pelo la sufficienza per la buona prestazione per Jenson Button che recupera 6 posizioni rispetto alla griglia di partenza ma commette un errore da principiante al via, mettendo fuori gioco Perez: da migliorare anche la qualifica del sabato.

 

Felipe Massa

Voto: 6.5

Qualifica compromessa non per colpa sua, gara difficile ma buona rimonta: ora concentrazione massima per la prossima gara, attendiamo qualcosa di più.

 

Romain Grosjean

Voto: 6.5

Siamo scesi di nuovo nel baratro delle difficoltà Lotus, ma almeno il pilota francese riesce a concludere la gara recuperando 5 posizioni dalla brutta qualifica del sabato.

 

Jules Bianchi

Voto: 10

Voto massimo per il pilota francese che unendo un’ottima gara, un po’ di fortuna e qualche ritiro porta a casa una meravigliosa nona posizione per lui e per la sua squadra, recuperando ben 11 posizioni dalle solite pessime qualifiche. Weekend d’oro per lui e primi punti per la Marussia!

 

Kevin Magnussen

Voto: 6.5

Un weekend dai toni agrodolci per il giovane Magnussen che corre una buona gara, costante tra la sesta e la settima posizione, poi lo scontro con Kimi e il crollo in decima posizione. Ancora qualche difficoltà, tutta esperienza per le prossime gare.

 

Marcus Ericsson

Voto: 6.5

Ottima prestazione per Ericsson che si trova ad un soffio dalla top ten, dimezzando la sua posizione di partenza: un buon undicesimo posto che regala a Marcus un’ottima domenica.

 

Kimi Raikkonen

Voto: 6

Ottima partenza, ottimo ritmo di gara: poi arriva un certo Max Chilton che decide di far tornare il mal di pancia al pilota finlandese. Dopo il contatto disperso di nuovo nell’ennesima rimonta, che stava dando i suoi risultati ma un grande errore con l’incolpevole Magnussen compromette del tutto la prestazione. Voto che è una media tra la prima e la seconda parte di gara: si inizia a vedere la luce fuori dal tunnel.

 

Kamui Kobayashi

Voto: 6.5

Una dimostrazione che le gare bisogna anche saperle portare a termine: parte dalla 21esima, chiude 13esimo. Non male.

 

Max Chilton

Voto: 4

Una gara di per sé anche buona, peccato il grave, gravissimo errore di tamponare il pilota davanti a sé mentre c’è safety car, e non un pilota qualsiasi, ma un certo Kimi Raikkonen: due consigli, un paio di occhiali e una guardia del corpo, almeno fino a che i tifosi Ferrari non avranno dimenticato l’episodio.

 

Sebastian Vettel

Voto: 6

Una pacca sulla spalla, un talismano antisfiga e un sei sulla fiducia per il lavoro del weekend. Cosa manca? Un po’ di sana e necessaria fortuna.

 

Valtteri Bottas

Voto: 5

Almeno un motore Mercedes in fumo ed è toccato a Bottas non portare a casa una gara che comunque non partiva con il migliore dei presupposti: pessime qualifiche e assenza di buone prestazioni in gara.

 

Sergio Perez

Voto: sv

Piantonato nel giro di poche curve.

 

Daniil Kvjat

Voto: 6

Un eccellente sabato, purtroppo non coronata da una buona gara: la sua power unit lo abbandona, impedendoli di concludere la gara.

 

Adrian Sutil

Voto: sv

Weekend nero per Adrian Sutil che a delle pessime qualifiche il sabato, associa un incidente la domenica, dove perde la macchina e va a sbattere contro il guardrail, fortunatamente senza conseguenze.

 

Esteban Gutierrez

Voto: 6.5

Peccato l’errore che rovina un’ottima prestazione: in corsa per una grande rimonta, da solo va in testa coda e vanifica il grande lavoro che stava facendo. Sbagliando si impara.

 

Pastor Maldonado

Voto: sv

Semplicemente… Ops, non parte!

 

Jean-Eric Vergne

Voto: 6

Grande qualifica, purtroppo però la sua macchina sventola bandiera bianca, o meglio fumata bianca: grande frustrazione per un’altra gara cancellata per problemi tecnici.

Matteo Bramati

Leggi altri articoli in Pagelle

Lascia un commento

17 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati