La SIAS ufficializza le dimissioni di Capelli e Radaelli

E respinge l'impasse nelle trattative con Ecclestone

La SIAS ufficializza le dimissioni di Capelli e Radaelli

Lo avevamo scritto stamane non appena giunta l’indiscrezione. Questa sera la SIAS, ente gestore dell’autodromo di Monza, ha reso ufficiali le dimissioni dal cda di Ivan Capelli e Enrico Radaelli di ACi Milano e ACI.

“Come azienda responsabile siamo più impegnati che mai non solo per il rilancio dell’impianto ma anche per fare in modo che dal 2017 si corra ancora il Gran Premio di F1. Proprio a tal fine, oltre a mettere a disposizione parte delle risorse economiche per il rinnovo del contratto, in questi giorni stiamo lavorando intensamente con istituzioni e partner per arrivare a una soluzione positiva della vicenda e supportare le discussioni in corso. E’ pertanto da respingere ogni interpretazione maliziosa che ci attribuisce ritardi o impedimenti nelle trattative” – la voce del Presidente Andrea Dell’Orto.

“Riguardo alla richiesta di convocazione dell’assemblea dei soci per la revoca del presidente, ci sarà tempo per discuterne internamente: sono sicuro che troveremo una soluzione insieme ad ACM e ACI, all’insegna non solo dei buoni rapporti societari, ma soprattutto per unire le nostre forze per ottenere il grande obiettivo comune” – la conclusione.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

Si arena ancora il decreto salva-Monza

Andrea dell'Orto chiederà un incontro col Premier, Renzi
Non c’è veramente pace per l’Autodromo di Monza. L’obiettivo primario della struttura brianzola è quello di non perdere il Gran Premio